Mollicone: detrazioni fiscali su biglietti teatro, cinema, musica

featured 1650727
featured 1650727

Roma, 21 set. (askanews) – “La bandiera di Fratelli d’Italia sui temi culturali è, prima fra tutti, la detrazione al consumo culturale individuale sul modello di quello che avviene per le medicine”. Così Federico Mollicone, responsabile Cultura e Innovazione di Fdi, conversando con Askanews in vista delle elezioni politiche del 25 settembre prossimo.

“Questo vuol dire che se io vado a vedere un concerto, uno spettacolo dal vivo, una mostra, potrò registrare il mio codice fiscale sul biglietto e come avviene per lo scontrino per gli acquisti nelle farmacie, avere la possibilità di detrazioni fiscali in proporzione con il proprio reddito. Penso alle famiglie meno abbienti che così non avranno più la necessità di scegliere tra andare in pizzeria o vedere uno spettacolo al teatro”, spiega. “E poi l’Iva al 4% su prodotti culturali come avviene per l’editoria e l’estensione del Tax Credit non solo al cinema, che sosterremo e rafforzeremo, ma all’estensione il terzo devi anche lo spettacolo dal vivo e al teatro”, aggiunge.