Momenti di terrore sabato 3 settembre alla stazione ferroviaria di Desenzano del Garda

Incidente con lieto fine alla stazione di Desenzano
Incidente con lieto fine alla stazione di Desenzano

Il peggior incubo di un genitore si è materializzato pochi giorni fa in Lombardia: un treno che riparte prima che la madre scenda ed i figli di 3 e 6 anni della stessa che rimangono soli sui binari mentre il convoglio si avvia. Momenti di terrore sabato 3 settembre alla stazione ferroviaria di Desenzano del Garda, quando una mamma ha potuto solo vedere i suoi due figli fermi in stazione e diventare sempre più piccoli dato che lei era ancora sul treno e che il treno era ripartito.

Il treno riparte e i figli soli sui binari

I media spiegano che la donna purtroppo non era scesa in tempo dal convoglio. In particolare PrimaVerona ha spiegato che i due fratellini di 3 e 6 anni “sono rimasti da soli sulla banchina mentre la madre prendeva i bagagli dallo scompartimento”. La donna deve aver tardato una manciata di secondi e perciò quando aveva fatto per scendere le porte si erano serrate, costringendola a lasciare i bambini da soli in stazione. Attenzione: il convoglio sul quale la famiglia poi “separata” stava viaggiando era in arrivo da Verona, poi a Desenzano del Garda è arrivato alle 12.30 per i tipici due minuti di sosta.

Le urla, l’allarme e il lieto fine

Quella sosta serve ai ai passeggeri  per l’avvicendamento fra chi scende e chi sale. A quel punto il treno è partito in direzione di Brescia, mandando in panico la donna. Le sue urla di aiuto hanno fatto allrtare la polizia ferroviaria che ha raggiunto Desenzano con una pattuglia dei carabinieri. Gli uomini dello Stato hanno poi sorvegliato i due fratellini fino all’arrivo del padre.