Monastero a Kiev, luogo religioso o ricettacolo di spie?

La polizia ucraina ha perquisito auto e persone all'ingresso del principale monastero ortodosso di Kiev, per le sospette "attività" dei servizi segreti russi.

Il Kiev Caves Lavra, costruito a metà dell'XI secolo, è il monastero più antico dell'Ucraina. Dal 1990 è nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. La decisione anche perché le alte gerarchie della chiesa ortodossa di Mosca si sono sempre apertamente schierate a sostegno del Cremlino e il patriarca Kyrill ha un passato legato ai servizi segreti. Ovvie le rimostranze di Mosca.

Così Dmitry Peskov, addetto stampa del presidente russo Vladimir Putin: "L'Ucraina è stata a lungo in guerra con la Chiesa ortodossa, e direi che questo può essere visto come un altro anello nella catena di queste azioni militari contro l'ortodossia russa".

Il paese è fondamentale per la chiesa ortodossa russa, ma la guerra ha allontanato Mosca e Kiev anche in ambito religioso.