Moncler spinge su sostenibilità, carbon neutral entro 2021 e nuovo processo riciclo piuma

·1 minuto per la lettura
Logo Moncler in uno store di Roma
Logo Moncler in uno store di Roma

MILANO (Reuters) - Entro il 2021 tutte le sedi di Moncler nel mondo saranno carbon-neutral e dal prossimo gennaio il gruppo famoso per i suoi piumini inizierà a utilizzare piuma certificata riciclata con un nuovo processo meccanico che consente un risparmio di acqua di circa il 70% rispetto al metodo tradizionale di riciclo della piuma.

Sono alcuni degli obiettivi a breve termine del nuovo piano di Sostenibilità del gruppo, chiamato "Moncler Born to Protect".

Entro il 2023 il 100% delle materie prime strategiche saranno tracciate (la piuma utilizzata è tracciata e certificata secondo il protocollo DIST già dal 2015); almeno l'80% degli scarti di produzione di nylon saranno riciclati ed entro il 2025 la metà del nylon utilizzato sarà sostenibile.

Sempre entro il 2023 il gruppo si impegna a proteggere dal freddo 100.000 bambini e famiglie in situazioni di vulnerabilità, mentre quest'anno sarà istituito un Diversity & Inclusion Council per rafforzare la cultura dell'inclusione e valorizzare la diversità. Il gruppo sorveglierà anche i fornitori e garantisce che entro il 2025 almeno l'80% dei fornitori strategici saranno allineati ai più alti livelli dello standard di compliance sociale.

"In Moncler vogliamo affrontare queste sfide con umiltà ed ambizione, senza mai smettere di cercare, senza mai stancarsi di fare meglio, sapendo che anche piccoli passi portano a grandi risultati. Con Moncler Born to Protect rinnoviamo il nostro impegno di tutti i giorni a proteggere il presente e il domani di tutti", commenta in una nota il presidente e AD Remo Ruffini.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)