Mondadori migliora stime su anno dopo buon trim1 trainato da libri

·1 minuto per la lettura
Il logo Arnoldo Mondadori fuori da un negozio a Milano

ROMA (Reuters) - Il gruppo Mondadori ha chiuso il primo trimestre 2021 con ricavi annui in crescita del 7% e un Ebitda adjusted a 1,1 milioni dai -3,1 mln di un anno fa, grazie soprattutto alla crescita a due cifre del mercato del libro dovuto alla maggiore propensione alla lettura degli italiani in pandemia.

Lo rende noto un comunicato della società editoriale presieduta da Marina Berlusconi precisando che i ricavi dell'area libri sono cresciuti del 39,6% su anno ma anche del 26,1% rispetto ai primi tre mesi del 2019.

La perdita netta si riduce a 10,2 milioni di euro rispetto ai -19,1 milioni del 31 marzo 2020 mentre la posizione finanziaria netta (PFN) ante IFRS16 migliora a -47,9 milioni dai -96,9 milioni del primo trimestre 2020 grazie alla continua positiva generazione di cassa ordinaria pari a 60,4 milioni.

Alla luce di tali risultati il gruppo migliora la guidance per l'intero anno con ricavi confermati in crescita low single digit, Ebitda adjusted con marginalità nell'intorno del 12%, utile netto in forte crescita anche per effetto di componenti straordinarie, cash flow ordinario in miglioramento tra 50 e 55 milioni di euro e pfn ante IFRS16 attesa positiva.

(In redazione Francesca Piscioneri, Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli