Mondiali 2022, Amnesty: lavoranti migranti non pagati per mesi -4-

Fco

Roma, 11 giu. (askanews) - A gennaio del 2020, stanchi delle reiterate promesse della societ, alcuni lavoratori hanno presentato dei reclami ai comitati speciali del lavoro qatarini. Nel corso delle udienze di mediazione, i rappresentanti della Qmc hanno accordato di liquidare alcune richieste, senza per darvi seguito. Ad altri dipendenti l'azienda ha detto che sarebbero stati pagati solo se avessero acconsentito a concludere i propri contratti in anticipo e andare a casa.

Molti dipendenti hanno detto che gli era stato impedito di recarsi al lavoro, in apparente ritorsione per essersi rivolti al tribunale o per aver rifiutato di interrompere i loro contratti in anticipo.

Un lavoratore, Kiran, ha dichiarato: "La societ in una posizione talmente superiore che ci si pente di essersi rivolti al tribunale. Qualunque sia la decisione dell'azienda, il Qatar li favorisce. I lavoratori soffrono perch sono le aziende a comandare".(Segue)