Mondiali 2022 Qatar, cerimonia d'apertura: lo stadio Al Bayt è anche italiano

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 nov. (Adnkronos) – La cerimonia d'apertura dei Mondiali 2022 in Qatar, e la prima partita Qatar-Ecuador, sono ospitate dallo stadio Al Bayt, ad Al Khor, nel nord est del Qatar. Sessantamila posti, è in parte anche uno stadio italiano. Nel senso che nella joint venture di imprese che l'ha costruito c'è anche un'impresa italiana, la Cimolai di Pordenone.

Cimolai, si legge sul sito della società, è subappaltatore per quanto riguarda la fornitura e il montaggio delle gradinate superiori, la struttura in acciaio del tetto e le membrane del tetto. La struttura in acciaio complessiva è lunga circa 320 m, larga 280 m e alta 73 m. La struttura del tetto è constituita da 72 capriate radiali principali a sbalzo che sono stabilizzate da strutture in acciaio tangenziali secondarie.

L'azienda edile italiana ha una lunga esperienza nella costruzione di stadi. Si ricordano lo Stadio Olimpico di Atene per le Olimpiadi del 2004, l'FNB Stadium di Johannesburg per i Mondiali del 2010 in Sudafrica, lo Stadio Nazionale di Varsavia, in Polonia, per gli Europei del 2012.