Mondo di mezzo, pg ricorre contro scarcerazione Buzzi

Nav

Roma, 30 gen. (askanews) - Il pg della corte d'appello della Capitale ricorre contro la scarcerazione di Salvatore Buzzi e il cosiddetto 'ras delle cooperative' presenta istanza di ricusazione del presidente del collegio del Riesame, Bruno Azzolini.

Non accenna a finire il processo 'Mafia Capitale - Mondo di Mezzo'. Ed anche se oggi al Riesame c'è stato un rinvio dell'udienza si è appreso che la Procura generale ritiene che Buzzi debba tornare in carcere perchè continua a essere socialmente pericoloso e potrebbe ancora delinquere.

Oggi l'udienza davanti al Riesame è stata quindi rinviata perchè Buzzi ha presentato un'istanza di ricusazione - come detto - del presidente del collegio Bruno Azzolini. "A seguito di verifica presso la cancelleria i miei difensori hanno potuto apprendere che il collegio che deciderà sugli appelli è il presidente Bruno Azzolini - si legge nel documento - lo stesso magistrato che, in qualità di presidente ed estensore, si è espresso sulla mia vicenda cautelare diverse volte (…) con affermazioni e considerazioni che reputo gravemente lesive per la mia persona e, comunque, testimonianza del grave pregiudizio che il dottor Azzolini nutre nei miei confronti".

Buzzi è dal 19 dicembre agli arresti domiciliari. Si ricorda che è stato condannato in appello a 18 anni e 4 mesi, ma è ma in attesa di un nuovo processo per la rideterminazione della pena dopo che la Suprema corte ha fatto cadere i reati di mafia. Secondo Buzzi il presidente del riesame che avrebbe dovuto valutare il suo ricorso, in passato si era già espresso nei suoi confronti, confermando di fatto l'impianto accusatorio.