Mondo Rai /Appuntamenti e novità

·8 minuto per la lettura

La terza puntata di “Tale e Quale Show” è stata vinta da Dennis Fantina, che ha conquistato tutti con una magistrale interpretazione di “Una rosa blu” di Michele Zarrillo. A seguire, Stefania Orlando nei panni di Mina e Deborah Johnson che ha interpretato Amii Stewart. Nella puntata in onda domani con inizio alle 21.25, in diretta dagli studi televisivi Fabrizio Frizzi di Roma, invece, Francesca Alotta sarà Adele, Deborah Johnson vestirà i panni di Diana Ross, Federica Nargi si immedesimerà in Daniela Goggi, Stefania Orlando imiterà Anna Oxa, Alba Parietti avrà le sembianze di Guesch Patti, Dennis Fantina proverà il bis con Fausto Leali, i Gemelli Guidonia ci proveranno con i Ricchi e Poveri, Biagio Izzo ricorderà Carmen Miranda, Simone Montedoro si identificherà in Peppino di Capri, Pierpaolo Pretelli si trasformerà in Clementino e Ciro Priello in Marco Mengoni. La classifica provvisoria degli 11 artisti, che cantano sempre dal vivo, vede in testa Deborah Johnson, a pari merito con i Gemelli di Guidonia, seguiti da Francesca Alotta. Anche in questa undicesima edizione il programma si sta confermando leader del prime time del venerdì sera con ascolti boom e interazioni social davvero importanti. E anche questa settimana “Tale e Quale Show”, varietà di punta di Rai1 condotto da Carlo Conti e prodotto in collaborazione con Endemol Shine ltaly, sarà all’insegna dell’emozione e del divertimento, con gli 11 protagonisti (esattamente 13, tenendo conto del “trio” dei Gemelli di Guidonia) che daranno vita a formidabili imitazioni dei big della musica nazionale e internazionale, da interpretare “tali e quali” sia dal punto di vista musicale, che stilistico. L’obiettivo di tutti? Scalare il vertice della classifica. Come? Convincendo la giuria composta da Loretta Goggi, Giorgio Panariello, Cristiano Malgioglio e un quarto giudice a sorpresa. Ma si dovranno convincere anche i propri compagni d’avventura, visto che come sempre ogni artista avrà la possibilità di partecipare alle votazioni, dando la propria preferenza al collega che vorrà premiare (senza dimenticare la possibilità di ‘auto-votarsi’).

Un mese dopo il doppio successo contro Lussemburgo e Montenegro, l'Italia Under 21 torna in campo per riprendere il cammino di qualificazione alla fase finale dell'Europeo di categoria, in programma a giugno 2023 in Romania e Georgia. Gli Azzurrini saranno impegnati domani, nel pomeriggio, in trasferta in Bosnia Erzegovina e martedì 12, a Monza, contro la Svezia, nel match che vale il primato del gruppo F, guidato proprio dagli scandinavi, 7 punti in 3 partite, 1 di vantaggio sull'Italia che però ha disputato soltanto due incontri. Il Ct Nicolato ha convocato ventisette giocatori per il doppio impegno, e confida in particolare nelll'ottimo momento di forma di Lorenzo Lucca, il gigante del Pisa (due metri di altezza) che sta trascinando a suon di gol, sei nelle prime sette giornate, i nerazzurri toscani in testa al campionato di Serie B. Bosnia Erzegovina-Italia, in programma a Zenica alle 17.30, sarà trasmessa in diretta su Rai2, con la telecronaca di Luca De Capitani e Katia Serra.

"Gli abiti parlano. Sempre. Parlano di chi siamo e di chi vogliamo sembrare. Un vestito può essere come una lavagna su cui possiamo scrivere e disegnare, parole e segni, per raccontare parte della nostra storia”: la moda secondo Maria Giuseppina Muzzarelli, docente di Storia Medievale e Storia della Moda all’Università di Bologna. Una “lezione” che - dal medioevo in cui tutto comincia fino al recente vestito manifesto della deputata americana Alexandra Ocasio-Cortez – apre la puntata di “#maestri” il programma di Rai Cultura condotto da Edoardo Camurri e realizzato in collaborazione tra Rai e Ministero dell’Istruzione, in onda domani alle 15.25 su Rai3 e alle 17.50 su Rai Storia. Nella seconda parte del programma, Fulvio Ricci, docente di Fisica Generale alla Sapienza Università di Roma, spiega che cosa sono le onde gravitazionali e in che modo il loro studio potrà svelare alcuni misteri dell'universo, come l'esplosione delle supernove e che cosa avvenne nei primi istanti dopo il Big Bang.

I lavori del Tiepolo, realizzati nel Palazzo Arcivescovile di Udine, a Palazzo Labia a Venezia e a Villa Valmarana a Vicenza: parte da qui la nuova tappa del viaggio di Tomaso Montanari nella serie “Gli abissi di Tiepolo”, in onda domani alle 21.15 su Rai5. C’è una linea di continuità che attraversa la storia dell’arte: se Caravaggio era stato celebrato come il nuovo Giorgione, Tiepolo si presenta come il nuovo Veronese. Così avviene nel Palazzo Arcivescovile di Udine dove il pittore si cimenta, intorno al 1727 con storie dell’Antico testamento. Nel salone delle feste del seicentesco Palazzo Labia, Tiepolo racconta invece “Le storie di Antonio e Cleopatra” in due scene, rimettendo in cartellone gli abiti e le cene di Paolo Veronese. A Villa Valmarana, alle porte di Vicenza, raccoglie invece le indicazioni del committente per raccontare storie antiche e recenti: l’Iliade, l’Eneide, l’Orlando Furioso e La Gerusalemme liberata. “Gli abissi di Tiepolo” è un programma di Tomaso Montanari con la regia di Luca Criscenti, fotografia Francesco Lo Gullo, montaggio Emanuele Redondi, musiche Ginevra Nervi, sigla Massimiliano Cecchini. A seguire, “Art Night” propone il documentario “Leoncillo: una fiamma che brucia ancora” di Simona Fasulo, dedicato all’artista Leoncillo Leonardi. A lungo trascurato dal mercato, Leoncillo solo nel 2018 è stato consacrato da due importanti aste internazionali. Una personalità complessa, un uomo che ha dedicato l'intera sua vita all’arte e che per le sue sculture dense e sofferte è rimasto fedele a materiale povero come creta e ceramica.

Un gruppo di adolescenti chiusi al centro di un labirinto abitato da mostri e la necessità di evaderne per capire cosa sia accaduto al mondo reale. È questo il plot del primo capitono della trilogia “Maze Runner” tratta dai libri di James Dashner. Domani alle 21.20 Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) metterà in onda “Maze Runner - Il labirinto”, film diretto da Wes Ball e interpretato dagli idoli dei teen-agers Dylan O’Brien, Kaya Scodelario e Will Poulter. A seguire, il talento visionario di Guillermo Del Toro nell’ultima stagione della serie fanta-horror “The Strain”. Saranno trasmessi in prima visione gli episodi 1 e 2 della quarta stagione.

Droni, robot, intelligenza artificiale, novità tecnologiche in grado di migliorare la vita delle persone. Saranno questi gli argomenti di “Tg2 Italia”, la rubrica condotta da Marzia Roncacci, nella puntata in onda domani alle 10 su Rai2, in occasione del Maker Faire di Roma, il grande evento europeo sull’innovazione. Ospite in studio il professor Bruno Siciliano, docente di Automatica all’Università Federico II di Napoli. A seguire, le consuete rubriche “Settegiorni”, sui fatti, le date e le curiosità della settimana commentate dalla giornalista del Messaggero Giusy Franzese, e “Itinerari”, con le proposte turistiche per il fine settimana.

La storia di Yulia, una giovane con un innato talento per la danza, viene raccontata nel film “La ballerina del Bolshoi”, pellicola diretta da Valeri Todorovsky con Margarita Simonova, Alisa Freyndlikh e Valentina Telichkina ed in onda su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) domani alle 21.10. Proveniente da una piccola città mineraria, Yulia desidera più di ogni altra cosa diventare una ballerina professionista ed esibirsi nel celebre teatro Bolshoi di Mosca. Quando finalmente entra in una prestigiosa accademia di balletto, però, la sua vita muta repentinamente. All'improvviso, si trova ad affrontare una sfida dopo l'altra e a fare i conti con l'esagerata competitività delle sue compagne. Come se non bastasse, per realizzare il suo sogno Yulia deve rinunciare alle cose che le sono più care, come la sua famiglia, gli amici e l'amore della sua vita.

I quattro anni che precedono l'inizio delle ostilità tra l'Italia e l'impero Austro-ungarico nella Grande Guerra fino alle prime battaglie tra i due Stati, appena dopo la data del 24 maggio 1915, attraverso delle storie parallele di austriaci e italiani: li ripercorre “La via della guerra” in onda domani alle 22.10 su Rai Storia. Attraverso il racconto della vita di figure tra loro affini, ma collocate su fronti opposti, il documentario si propone di dare una visione d'insieme delle ragioni e dei sentimenti che portarono alla guerra. La natura dell'intero progetto è particolare per il suo approccio transnazionale: raramente, infatti, è stato affrontato il tema della Prima Guerra Mondiale attraverso una narrazione che coinvolgesse in modo paritario ed uniforme entrambe le comunità coinvolte nello scontro.

Saranno i neuroni i protagonisti della puntata de “La Banda dei FuoriClasse”, in onda domani, alle 15.30, in diretta su Rai Gulp (canale 42 del digitale terrestre) e su RaiPlay. In studio, con il conduttore Mario Acampa, ci sarà la chimica farmaceutica Sharon Spizzichino che, come di consueto, mostrerà il mondo attraverso il microscopio: in questa puntata spiegherà come sono fatti i neuroni e parlerà anche del sistema circolatorio. Il divulgatore del giorno sarà il cardiologo Davide Terranova, che risponderà alla domanda: come fa il cuore a battere? Amalia Ercoli Finzi concluderà il suo ciclo di interventi parlando della “curiosità”, con un sondaggio e un test a cui rispondere attraverso il QR code e i link. I ragazzi possono scrivere alla redazione attraverso Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli