Mondo Rai/appuntamenti e novità

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·10 minuto per la lettura

Cinque appuntamenti speciali con le canzoni e i volti più amati della musica e dello spettacolo italiano. Il sabato sera di Rai1, a partire da domani è all’insegna del grande intrattenimento con un ciclo di eventi “A grande richiesta”, in collaborazione con Ballandi. Si inizia con “Parlami d’amore”, alla vigilia di San Valentino, una serata dedicata all’amore e alle canzoni che l’hanno raccontato in tutte le sue sfumature, condotta da Veronica Pivetti con Paolo Conticini insieme a grandi ospiti musicali sotto la direzione artistica di Massimo Romeo Piparo. Il 20 febbraio è la volta di una serata tributo ad una delle grandi protagoniste della storia della musica italiana: Patty Pravo. Lo show, dall’evocativo titolo “Minaccia bionda”, sarà condotto da Flavio Insinna - con la direzione artistica di Pino Strabioli - e impreziosito da molti ospiti di eccezione che ricostruiranno con Patty Pravo una delle carriere più affascinanti e incisive della grande canzone italiana. Il 27 febbraio un evento storico, da un’idea di Danilo Mancuso: la réunion di uno dei gruppi più famosi della musica italiana, i Ricchi e Poveri. La serata, dal titolo “Che sarà sarà” avrà la conduzione di Carlo Conti che ne firma anche la direzione artistica. Un viaggio attraverso la storia di un gruppo che ha segnato un’epoca con successi intramontabili. A marzo, invece, un intero sabato sera di Rai1 per celebrare il settantesimo compleanno di una straordinaria interprete che la critica ha definito la regina del rock italiano: Loredana Bertè. Con “Non sono una signora”, condotto da Alberto Matano, con la direzione artistica di Massimo Romeo Piparo. Infine un grande one man show che vedrà protagonista Christian De Sica in una serata ricca di ospiti ed emozioni con uno dei grandi mattatori dello spettacolo italiano. Nella prima puntata di “A grande richiesta”, le più belle canzoni d’amore della musica italiana. In onda su Rai1, in diretta dagli studi Voxson di Roma, sabato 13 febbraio in prima serata. Alla conduzione Veronica Pivetti con Paolo Conticini. Tra gli ospiti: Massimo Ranieri, Gino Paoli e Danilo Rea, Rita Pavone, Peppino Di Capri, Marcella Bella, Gigi D’alessio, Irene Grandi, Fausto Leali, Dolcenera, Michele Zarrillo, Riccardo Fogli, Sergio Cammariere, Karima. Usando l’hashtag #Parlamidamore sui social, gli spettatori potranno dedicare le canzoni alle persone che amano. Un flusso di note e sentimenti, guidato da Veronica Pivetti con Paolo Conticini che cercherà di conquistare la sua amata “Prof” con la musica e tutti gli stratagemmi dell’eterno gioco del corteggiamento. Una serata di emozioni e bellezza, di ricordi e palpitazioni per celebrare l’amore in tutte le sue forme, anche quelle al momento congelate, ma che mai potranno essere spente.

A “TG2 Dossier” di domani alle 23.30 e in replica domenica 14 alle 10.05 su Rai2, il racconto dei mesi più difficili nelle città con l’economia messa in ginocchio dalla pandemia. La crisi in settori fondamentali come il turismo, il commercio, quello alberghiero, della ristorazione. Da oltre un anno tutto fermo, con l’incubo di non potersi più risollevare. Posti di lavoro persi e, soprattutto nei centri storici, le luci che si spengono di negozi e di altre attività, hotel grandi e piccoli chiusi ormai da tempo. Le testimonianze drammatiche di chi lotta per tenere in vita la propria attività sperando di vedere presto una luce in fondo al tunnel, con la consapevolezza che ci vorrà tempo per tornare a una situazione di normalità. E intanto gli aiuti che non bastano, il rischio anche di finire preda della criminalità e degli usurai, ma anche storie di chi trova forza e coraggio per andare avanti.

E’ ricordata, a occidente, come “la guerra del Vietnam”. Per i vietnamiti, invece, è “la guerra americana”, per distinguerla da quella che avevano combattuto fino a pochi anni prima contro la Francia. Un conflitto ricostruito, con le sue conseguenze anche politiche sull’America, da Paolo Mieli e dal professor Umberto Gentiloni a “Passato e Presente”, in onda domani alle 20.30 su Rai Storia. Il conflitto, che dal 1964 al 1975 ha impegnato gli Stati Uniti in Vietnam, provocando tra i 3 e i 4 milioni di morti, è stata una prova di forza epocale, dalla quale la prima superpotenza del mondo è uscita sconfitta, non solo sul piano militare, ma anche su quello politico e morale. Una violenta contestazione ha accompagnato quegli anni di guerra e ha scosso l’America fino a metterne in crisi i valori fondamentali.

L'emergenza covid-19 ha portato molte persone ad abbandonare le città per spostarsi verso le periferie e la provincia, viste come più sicure. Ma qual è, oggi, il peso geografico e culturale delle periferie? E quanto stanno cambiando i centri delle nostre città? Come si sta configurando la relazione tra centro e periferia? “Terza Pagina”, il talk culturale condotto da Licia Troisi, dedica la puntata in onda domani alle 18.05 su Rai5, alle aree periferiche e al loro rapporto con i centri urbani, indagandone risorse, criticità, possibili identità. Intervengono Alessandro Masi, segretario generale della Società Dante Alighieri; Emanuele Bevilacqua, docente universitario e giornalista, Federica Gentile, autrice e conduttrice radiotelevisiva; Goffredo Buccini, editorialista del Corriere della Sera.

Le parole di papa Bergoglio sullo sport visto come strumento per promuovere la tutela dei giovani, la salute, le pari opportunità, l’accoglienza e l’integrazione sociale, sono al centro del nuovo appuntamento con “A sua immagine - Insieme a Papa Francesco” in onda domani alle 15.45 su Rai1. In studio Lorena Bianchetti ne parlerà con il direttore del “Corriere dello Sport – Stadio” Ivan Zazzaroni, con la sciatrice Sofia Goggia, assente dai mondiali di sci per un recente infortunio, con Sara Simeoni, campionessa medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Mosca 1980 e primatista mondiale di salto in alto, e con don Alessio Albertini, consulente ecclesiastico nazionale del Centro Sportivo Italiano e fratello dello storico centrocampista del Milan e della Nazionale Demetrio Albertini, intervistato a Milano. Con Dino Zoff si affronteranno i temi dell’etica nello sport, tema che Paolo Balduzzi avrà modo di approfondire con Pier Bergonzi, direttore di “Sportweek” e vicedirettore della “Gazzetta dello Sport”, autore di un’intervista a papa Francesco pubblicata sul suo giornale. A seguire "Le ragioni della Speranza" con don Davide Banzato, della comunità Nuovi Orizzonti. Aggregazione e formazione sono i capisaldi di un progetto che la comunità Nuovi Orizzonti sta portando avanti tra gli adolescenti di Frosinone. Nascono, così, nuovi filmaker, ma soprattutto giovani più consapevoli delle loro possibilità. Don Davide Banzato racconta i loro talenti, valorizzati da professionalità del mondo del cinema e della televisione, tutor di “Ciak si gira”. In tempo di pandemia e con i numeri crescenti della “povertà educativa”, il percorso è un successo doppio.

Domani alle 15.30 andrà in onda su Rai 2 la settima puntata di “Magazzini Musicali”, un programma che racconta l'attualità musicale nell’integrazione tra il linguaggio televisivo e l’universo digitale. Alla conduzione di Magazzini Musicali ci sono Melissa Greta Marchetto e Gino Castaldo, che in questa puntata ospiteranno in studio Michele Bravi, Roberto Angelini, ESSEHO e Filo Vals i quali, oltre ad esibirsi dal vivo, parteciperanno al talk di approfondimento che caratterizzerà settimanalmente il programma. Completeranno la scaletta Ermal Meta e Bugo, in collegamento video. Nel programma lo svelarsi delle classifiche settimanali FIMI-Gfk viene intervallato e scandito da esibizioni live, approfondimenti sui temi dell’attualità musicale e da una serie di rubriche tematiche che aprono una narrazione più ampia del mondo della musica nelle sue connessioni con i linguaggi e le tendenze della società attuale. Magazzini Musicali va in replica anche il martedì in seconda serata, su Rai Radio 2 alle 18.00 della domenica, su Rai 4 il sabato mattina ed è visibile anche su RaiPlay.

Il prossimo appuntamento di “Lineabianca”, in onda domani, alle 14 su Rai1, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, sarà un viaggio in Valle Aurina, in Alto Adige, al confine con l’Austria. Il conduttore e Lino Zanni apriranno la puntata a quota 2.914 metri sul livello del mare, in cima alla Vetta d’Italia, tradizionalmente considerata il punto più a nord del nostro paese. Appuntamento con la tecnologia e la sostenibilità ambientale: a Casere, nel comune di Predoi, all’interno di una vecchia casa di minatori risalente a più di 400 anni fa, il primo sistema di stoccaggio dell’energia ad idrogeno. Il “respiro della Montagna”: a Predoi, il fascino delle miniere di rame e gli innegabili benefici della speleoterapia, ovvero la terapia in caverna che offre un microclima particolarmente benefico adatto alle persone con problematiche respiratorie. Una semplice passeggiata nel bosco, lasciando che gli abeti rossi, i larici e le betulle facciano effetto sul nostro corpo: a Campo Tures, all’inizio della Valle Aurina, un nuovo approccio meditativo, quello del “Bagno nel Bosco”, introdotto per la prima volta in Giappone, che permette di sperimentare gli incredibili effetti della foresta. Sito di controllo strategico per il transito delle merci da Venezia a Monaco di Baviera, punto dì riscossione delle tasse e luogo dove si amministrava la giustizia: nella valle di Tures, in posizione dominante tra le vette dolomitiche, storia e leggende del castello di Taufers, uno dei più belli e più grandi di tutta l’area tirolese. E infine le eccellenze locali: nel cuore della valle Aurina, nel suggestivo contesto di un antico maso, la tradizione dei formaggi e prelibate ricette con il graukaser, il formaggio “grigio” altoatesino dal sapore e dall’odore intenso.

Una prima e una seconda serata dedicate a Julianne Moore, protagonista dei film “The English Teacher” e “Still Alice”, con cui l’attrice americana si è aggiudicata l’Oscar come Miglior Attrice Protagonista nel 2015, proposti domani su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre). Si comincia alle 21.10 con “The English Teacher”. Julianne Moore è Linda Sinclair, quarantenne insegnante d'inglese di un liceo della piccola cittadina di Kingston che condivide il suo piccolo appartamento con due gatti siamesi e una ricca collezione di testi di grande letteratura. Linda non ha relazioni personali molto strette come quelle che ha con i suoi autori preferiti e le loro storie. La sua semplice vita prende una piega inaspettata quando l'ex allievo pupillo Jason Sherwood, interpretato da Michael Angarano, ritorna a Kingston dopo avere cercato di affermarsi come drammaturgo a New York. A seguire l’interpretazione più intensa di Julianne Moore nei panni di Alice Howland nel film “Still Alice”, tratto dal romanzo “Perdersi” di Lisa Genova. Alice è una donna realizzata, una stimata insegnante con una solida famiglia composta dal marito, Alec Baldwin, e tre figli. Improvvisamente Alice comincia ad accusare qualche brutto sintomo. Inizialmente qualche lieve dimenticanza che ben presto si trasforma in buio assoluto, momenti di vuoto in cui la donna fatica a capire perfino dove si trovi. Ad Alice viene diagnosticata una forma presenile di Alzheimer. La malattia prende piede inesorabilmente e tutte le certezze della donna crollano, trasformandosi in debolezze.

Torna, domani alle 16.35 su Rai2, “Stop and go” per una puntata dedicata alla scoperta delle colline del Chianti, nel cuore della Toscana. Partendo da Siena Laura Forgia e Marco Mazzocchi percorreranno le strade classiche del Chianti, la Cassia e la Chiantigiana, in un paesaggio agricolo e molto suggestivo, passando per Monteriggioni, Castellina in Chianti, il Castello di Brolio e Gaiole in Chianti. Laura, a bordo di un'auto d'epoca, ripercorrerà un tratto della mitica Firenze-Siena, rivivendo da “coraggiosa” il brivido di una competizione antica ma ancora molto affascinante. Marco Mazzocchi vestirà gli abiti dell’Eroica, uno degli appuntamenti più famosi al mondo per gli appassionati delle due ruote, e a bordo di una bicicletta d'epoca seguirà il percorso delle Strade Bianche assieme a Giancarlo Brocci il fondatore della manifestazione. Tappa obbligata sarà il Castello di Brolio, dove ad accogliere Marco e la sua “brigata” ci sarà il barone Ricasoli, discendente di un’antica famiglia toscana. Il gruppo si riunirà a Radda in Chianti, dove nell’ex convento di Santa Maria al Prato, scopriranno la storia e le caratteristiche del vino Chianti Classico, vera eccellenza italiana accompagnato dagli immancabili “pici”. Come sempre non mancheranno gli approfondimenti di Giulietta Cozzi e i consigli dell’avvocato sulla sicurezza stradale.