Mondo Rai/appuntamenti e novità

webinfo@adnkronos.com

Gigi D’Alessio, Teo Teocoli, Elio, Noemi, Marisa Laurito, Paolo Belli, Fausto Leali, Raphael Gualazzi, Rocco Papaleo, Federico Zampaglione, Enzo Avitabile e Tony Esposito, Raimondo Todaro, Eugenio in Via Di Gioia, Eugenio Campagna e La Sierra sono gli interpreti del nuovo appuntamento con "Una storia da cantare", domani alle 21.25 su Rai1, dedicato ad Adriano Celentano. In esclusiva per il programma anche un contributo speciale dello stesso Adriano. Interpellato sulla possibilità di collaborare alla puntata, Celentano ha deciso di partecipare realizzando un video ad hoc, che, attraverso immagini esclusive e di repertorio, racconta il momento più importante della sua storia televisiva: il mitico Fantastico 8 del 1987. E ancora sorprese in studio, in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli, in cui Bianca Guaccero si esibiirà nella inedita veste di ballerina tra le braccia esperte di Raimondo Todaro. Insieme a lei ancora una volta Enrico Ruggeri nel ruolo di narratore, per raccontare il Molleggiato mettendo insieme parole e note, aneddoti e curiosità, filmati e testimonianze, canzoni e momenti memorabili, affiancati dai tanti ospiti e dalla grande band diretta da Maurizio Filardo. 

Sarà Alessio Boni il protagonista dell’intervista di copertina della puntata de Le Parole della settimana, il programma condotto da Massimo Gramellini, in onda domani, domani, alle 20.20 su Rai3. Attore di cinema, teatro e grandi fiction per la tv, Alessio Boni è testimonial della campagna di raccolta fondi “Nati in emergenza” per sostenere l’azione medica di Medici Senza Frontiere in sei ospedali specializzati in cure materno-infantili nel mondo. Nel corso della trasmissione saranno ospiti anche Diodato, fresco vincitore del Festival di Sanremo, Lella Costa e Umberto Galimberti editorialista di Repubblica.Tra gli ospiti collegati Francesco Rutelli, Presidente di Anica, e Saverio Raimondo che con la sua dissacrante comicità racconterà l’attualità attraverso una selezione degli “oggetti della settimana”. A Le Parole della settimana sarà di nuovo protagonista l’astronauta Paolo Nespoli che, collegato da Houston, dedica la “parola Blu” della settimana alla tragica scomprasa di Mike Hughes, fervente terrapiattista morto durante un lancio di un razzo a vapore autocostruito. Come di consueto in apertura e in chiusura la “Dedica” e la “Buonasera”, i due monologhi di Massimo Gramellini ispirati da fatti di cronaca. 

Nella puntata di Tg2 Dossier, in onda domani alle 23.30 su Rai 2, seconda parte del reportage degli inviati del Tg2 da base concordia, la stazione scientifica italo-francese nel cuore dell’Antartide, aperta anche durante il gelido inverno australe. A 3300 metri di altezza, 1200 chilometri dalla costa, con temperature che arrivano a meno 90 gradi, nel deserto di ghiaccio più antico del pianeta, gli inviati del Tg2 hanno vissuto insieme a 40 scienziati che con trivellazioni profonde hanno ricostruito la storia dei mutamenti climatici degli ultimi 800 mila anni. Un laboratorio a cielo aperto dove la scienza indaga i terremoti, l’esistenza di pianeti simili al nostro, gli effetti delle tempeste solari. E dove l’Agenzia Spaziale Europea tenta di comprendere i meccanismi di adattamento dell’uomo a condizioni ostili. Le stesse che le future missioni spaziali troveranno su Marte. 

Puntata di 'Sapiens' dal titolo 'Il pianeta delle piante' in onda domani alle 21.45, su Rai3. Esiste un pianeta delle piante diverso da quello degli uomini? Le piante sono intelligenti? Come riescono a diffondersi pur stando ferme? Sono tutte in comunicazione fra loro in un grande Wood Wide Web? Possono insegnarci a fare rete e a essere più resilienti? Quali saranno le conseguenze della deforestazione globale sistematica? Perché dovremmo difendere le foreste? Queste sono solo alcune delle domande alle quali Mario Tozzi, primo ricercatore CNR, proverà a dare una risposta. Il viaggio di Tozzi proseguirà nel pianeta delle piante, ponendo attenzione al mondo vegetale e alla sua straordinaria capacità di sopravvivere ai cambiamenti. Grazie all’aiuto dello scienziato di prestigio mondiale, il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso, si capirà come le piante siano capaci di propagarsi anche negli ambienti più ostili, come sappiano risolvere innumerevoli problemi di sopravvivenza, e di come siano in grado di sopravvivere perfino alla ricaduta radioattiva a seguito di un’esplosione nucleare. Per raccontare come lo studio e la salvaguardia del mondo vegetale sia un modo concreto di salvaguardare il pianeta, Mario Tozzi è andato in Norvegia addentrandosi nella foresta primaria di Kaupanger dove, incastonate tra fiordi e montagne vivono, in un ecosistema più che millenario, decine di specie di animali, piante, funghi, licheni. Un luogo nel quale è possibile toccare con mano come i vegetali abbiano saputo adattarsi per sopravvivere a temperature estreme. Dal freddo glaciale del Nord Europa si passa alle alte temperature del nord Africa, più precisamente in Tunisia ai margini del deserto del Sahara, nelle Oasi di Montagna dove la nazione delle pianete mostra la sua straordinaria resilienza. Per ogni palma sono necessari 400 litri di acqua al giorno: come fanno a reperirli in pieno deserto? Cosa possiamo imparare da questa lezione? 

Nuovo appuntamento, domani alle 16.40, con ItaliaSì, il podio del pomeriggio di Rai 1 con Marco Liorni. Al suo fianco Manuel Bortuzzo, Mauro Coruzzi, Rita Dalla Chiesa, Elena Santarelli. In questa puntata ItaliaSì tornerà a Marradi perché le suore di clausura “resistono” e il “Monastero è aperto”, nonostante il decreto di chiusura. In studio, poi, Sandra Milo, per raccontare la sua vita, dal cinema all’arrivo in televisione, il suo rapporto con la chirurgia estetica, e il suo essere ancora e sempre in scena. Quindi Matteo che ha preso una multa per negligenza su come teneva il pesce rosso, Valerio Rossi Albertini, ovvero la “broomstick challenge”, la sfida del manico di scopa: quando la NASA ha dovuto smentire una fake news. E ancora, podio a chi compie gli anni di 29 febbraio. Si affronteranno anche tematiche delicate, che accendono e dividono gli animi del pubblico portando in alcuni casi a duri confronti. Per l’attualità: l'emergenza coronavirus e come l’Italia vuole ripartire. 

La puntata di “Per un Pugno di libri” di domani, alle 18.00, su Rai3, si tinge di giallo con il romanzo Poirot a Styles Court della scrittrice britannica Agatha Christie, pubblicato nel 1920.Siamo in Inghilterra durante la prima guerra mondiale e il capitano Arthur Hastings rimasto ferito sul fronte viene invitato a trascorrere la sua convalescenza nella tenuta di campagna di un suo amico, nell'Essex, a Styles Court. Qui però la tranquilla esistenza della famiglia Cavendish e dei loro amici viene sconvolta da un terribile omicidio.E' a questo punto della storia che compare per la prima volta nelle pagine della Christie il personaggio di Hercule Poirot, "uno straordinario piccolo dandy, dalle eccezionali cellule grigie". Sarà proprio lui, il più noto ed eccentrico investigatore della letteratura europea, a consegnare il vero assassino alla giustizia e a smascherare i ricatti e le meschinità che si nascondono in quell'angolo di vecchia Inghilterra. A confrontarsi sul romanzo il Liceo Linguistico Europeo "Vittoria" di Torino e il Liceo Classico e delle Scienze Umane dell'Istituto d'Istruzione Superiore di Palazzolo Acreide (SR).In palio, come sempre, non soldi, ma opere d'ingegno (cioè tanti libri) e la possibilità di accedere alla finale tra le due classi meglio classificate nel corso del programma. A condurre il gioco, ci sarà Geppi Cucciari con il professore Piero Dorfles. 

Continua, domani alle 11.30 su Rai1, il viaggio americano di “Dreamsroad” e, lasciata la capitale a stelle e strisce, Washington DC, Emerson e Valeria raggiungono la Virginia attraversando meravigliosi National Parks e di seguito l’Ohio, cuore del Midwest americano, anche detto Cuore d’America, dove si respira la profonda identità americana. Emerson e Valeria su due ruote, viaggiano tra campi di mais, soia, avena e ortaggi che si perdono all’orizzonte in un’America diversa, rurale, agricola, letteraria, a tratti desolata, a tratti gloriosa. Tappa obbligata è la città di Columbus e, poco lontano, la cittadina di Wapakoneta, dove nacque Neil Armstrong, e dove Emerson e Valeria hanno il privilegio di visitare L’Armstrong Air and Space Museum ed entrare nella storia dell’allunaggio. Dall’Ohio si prosegue in Indiana, il CrossRoads of America, e poi in Michigan per puntare dritti a Detroit, una delle città americane dalla storia più interessante, città perennemente in bilico fra i ricordi di anni gloriosi della città dell’auto, quelli di una crisi drammatica e quelli della rinascita odierna. 

Nella puntata di "A Sua immagine", in onda domani alle 15.55 su Rai1, Lorena Bianchetti racconta la storia di Rocco Mangiardi, piccolo imprenditore calabrese che ha trovato il coraggio di denunciare la ‘ndrangheta. Ancora bambino, Rocco segue la sua famiglia a Torino in cerca di un lavoro. Cresciuto lontano dalle influenze criminali, si forma sui valori dell’onestà, della dignità, della libertà. Una volta adulto, decide di tornare in Calabria, apre un’attività di autoricambi ma si scontra con la realtà di un territorio: l’attività di Rocco entra nelle mire della ‘ndrangheta. Grazie alla formazione maturata negli anni, Rocco vince le sue paure e si ribella, collaborando con le forze dell’ordine. La testimonianza di Rocco fa condannare un potente boss insieme ad alcuni dei suoi killer più feroci. È l’inizio della fine per l’intera struttura del clan, per Rocco è l’inizio di un viaggio che lo porterà, attraverso tante difficoltà, verso la libertà. Alle 16.15 la linea passa alle Ragioni della speranza e al commento al Vangelo. Con la prima domenica di Quaresima ricomincia il suo percorso, questa volta da Cardinale, S.E. Matteo Maria Zuppi. Quali sono le tentazioni che vive oggi la nostra società, il mondo giovanile e quello della cultura? Per capirlo andremo a conoscere uno dei simboli che hanno reso celebre Bologna in tutto il mondo: la sua Università, l’Alma Mater Studiorum, nata nel 1088. Questa puntata, prima e seconda parte, andrà in replica su Rai1, la domenica dalle 6.00 alle 6.30. www.asuaimmagine.rai.it –asuaimmagine@rai.it 

Un nuovo programma itinerante e di divulgazione culturale sta per arrivare nel sabato di Rai2: “La Porta Segreta”, in onda da domani alle 17.10, con la conduzione di Giovanni Muciaccia. Un nuovo format che accompagnerà i telespettatori a scoprire i luoghi più curiosi e misteriosi delle città italiane attraverso delle porte che consentiranno al conduttore di viaggiare nel tempo e nello spazio, seguendo il filo rosso del tema di puntata. Affiancato da esperti d’arte, scrittori, attori, esploratori urbani, Giovanni seguirà percorsi inediti per raccontare, tra arte, architettura e storia, la straordinaria ricchezza del nostro territorio, in un modo originale e accattivante. I temi delle puntate spazieranno nei generi e andranno dalle mummie ai fantasmi dal cibo alla passione, dalle vie dell’acqua alla figura di Maria di Nazareth vista attraverso lo sguardo dei fedeli, i luoghi di culto e le opere d'arte classica e urbana, come la Madonna con la pistola di Banksy a Napoli. Protagonisti della prima puntata saranno i fantasmi, misteriose entità soprannaturali a cui da sempre, in ogni cultura, gli uomini hanno creduto. Ma cosa sono i fantasmi? Esistono prove della loro esistenza? Per approfondire uno dei temi più affascinanti del paranormale, Giovanni Muciaccia ci guiderà in un viaggio attraverso varie città italiane, in luoghi fortemente evocativi e simbolici. Nel Palazzo Barberini di Roma verrà evocato il fantasma di Beatrice Cenci, la cui tragica storia rivivrà al cospetto del celebre ritratto che ne fece Guido Reni; un teschio conservato tra i reperti del Museo di Anatomia di Napoli offrirà lo spunto per raccontare la storia maledetta di Giuditta, l’impiccata della Vicaria; a Milano, invece, un’apparizione femminile affascinante e fatale ci farà scoprire la nera leggenda della dama velata del Parco Sempione. E, visto che ancora oggi c’è chi cerca di dimostrare scientificamente l’esistenza degli spettri, seguiremo un gruppo di “Cacciatori di fantasmi”, che cercano di rilevare la presenza degli spiriti grazie a una strumentazione tecnologica all’avanguardia. Anche la Chiesa riconosce la validità di alcuni segnali provenienti dall’aldilà e per questo Don Davide Banzato ci racconterà in quali modi concreti possono manifestarsi a noi le anime del Purgatorio. Infine, lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni racconterà come ha creato il fortunato personaggio del Commissario Ricciardi, l’indagatore che vede i fantasmi delle persone uccise. “La porta segreta” è un programma di Carlotta Ercolino, Davide Fiorani, Lillo Iacolino, Giovanna Serpico condotto da Giovanni Muciaccia, con la regia di Andrea Menghini e Manola Romizi.