Mondo Rai/Appuntamenti e novità

webinfo@adnkronos.com

Prende il via domani su Rai1 alle 21.25 “Sorelle”, serie tv scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, con la regia di Cinzia TH Torrini, che vede protagoniste Anna Valle e un’altra meravigliosa località del nostro Paese, la città di Matera. Nel cast, tra agli altri, Loretta Goggi, Ana Caterina Morariu, Giorgio Marchesi, Alessio Vassallo, Irene Ferri. Una dramedy dei sentimenti, una storia, variopinta e multigenere, che fonde le tonalità del melò, del rosa contemporaneo, con quelle più gotiche del mistery e del giallo con venature paranormali. Chiara Silani, avvocato di successo in uno studio di Roma, è costretta a tornare a Matera, sua città d'origine per l'improvvisa sparizione della sorella Elena, che vive lì con i suoi tre figli nati dalla relazione con l'allora marito Roberto Roversi che era stato il fidanzato proprio di Chiara. L'avvocatessa pare essere l'unica a preoccuparsi per la strana sparizione di Elena mentre i nipoti sembrano essersi abituati alle assenze della madre e, anzi, ne coprono la sparizione fino a quando la zia non se ne accorge e la verità viene fuori. Chiara denuncia quindi ufficialmente la scomparsa della sorella alla sua amica ispettrice Silvia Schiuma ed è costretta a rimanere in città e a chiedere aiuto a Roberto che arriva da Parma. Chiara si accorge di un uomo che la osserva dalla finestra, trova dei bigliettini con delle minacce in giardino e scopre che Elena era stata sospesa dal liceo artistico dove insegnava per motivi disciplinari. Successivamente viene trovato un corpo in un burrone e si ipotizza che potrebbe essere quello di Elena, morta suicida. Intanto, la madre Antonia, che soffre di una forma di demenza, pensa che la figlia sia ancora viva. 

Anche domani, “Agorà” continuerà ad occuparsi della ripartenza del Paese e della Fase3, seguendo l’attualità politica, la cronaca dell’estate all’insegna del covid e della ripresa economica, con gli aggiornamenti in diretta, gli esperti e i collegamenti dal territorio. In scaletta, anche l’intervista a Giuseppe Provenzano, Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale. Tra gli altri ospiti di Roberto Vicaretti, dalle 8 su Rai3, ci saranno: Maria Cecilia Guerra, Sottosegretaria al Ministero dell’Economia e Finanze; Antonio Maria Rinaldi, europarlamentare Lega; Laura Ferrara, europarlamentare M5S; Federica Zanella, Forza Italia; il Senatore Mario Monti; Claudia Fusani, Giornalista; Carlo Puca, giornalista; Marco Revelli, politologo; Alessandro Campi, politologo; Flavio Caroli, storico dell’Arte. 

A Casalmaggiore,in provincia di Cremona, nel retrobottega di Giulio Galluzzi, un artigiano appassionato di gioielli, sul finire del 1800 prese via la prima l'industria italiana della bigiotteria. Su RadioLive, domani alle 9.00, "Mattino Live" sarà al Museo italiano del Bijoux, per raccontare agli ascoltatori un posto pieno di fascino e di creazioni meravigliose. Daniela Miniucchi, assieme a Letizia Frigierio, curatrice della struttura, gireranno in lungo e largo tra le stanze di questa realtà italiana, che da piccolo laboratorio diventò industria, fino ad essere riconvertita in tempi moderni – nel 1970 - in un bel museo. “Mattino Live” si ascolta al link www.radiolive.rai.it, oppure su RaiPlay Radio, sulle radio Dab + e sul digitale terrestre televisivo.  

Quattrocento anni fa, le genti che vivevano in Europa sognavano di poter vivere in un’età dell’oro, in cui la pace avrebbe regnato dappertutto. Ancora non sapevano di essere stati condannati a vivere in un’epoca di Ferro e Sangue. I trent’anni che intercorsero tra il 1618 e il 1648 furono il teatro della guerra più sanguinosa che il mondo abbia mai visto, e la prima guerra moderna della storia. Un conflitto al quale Rai Storia dedica una serie in sei episodi per il ciclo “a.C.d.C”, introdotto dal professor Alessandro Barbero, in onda da domani alle 21.10 su Rai Storia (canale 54). La guerra dei Trent’anni che devastò l’Europa, iniziò con uno scontro tra cattolici e protestanti sulla questione della vera fede. Ma alla fine, le nazioni combatteranno solo per il potere e il conflitto, che provocherà la morte di un terzo della popolazione della Germania e manderà in pezzi il vecchio mondo dando vita a una nuova Europa. Uno scontro che la serie fa rivivere attraverso i racconti di soldati e di generali, di vescovi e di contadini, di governanti e di prostitute. 

Un film sul potere del denaro, tratto dal romanzo omonimo di Don DeLillo: è “Cosmopolis” di David Cronenberg in onda domani alle 21.15 su Rai5 (canale 23), senza interruzioni pubblicitarie. Nel ruolo del protagonista Eric Packer è l’attore Robert Pattinson. New York. Eric Packer è un ventottenne multimiliardario che una mattina decide di attraversare tutta la città sulla sua lussuosa limousine per andare dal vecchio barbiere di suo padre a farsi tagliare i capelli. Questo 'attraversamento' si svolge in ventiquattro ore, durante le quali il giovane controlla i mercati azionari e si dispera per l'andamento dello yen, che rischia di mandare a monte il suo impero finanziario. Incontra, intanto, le persone più disparate, costantemente protetto dalle sue guardie del corpo che temono possa essere assassinato da un momento all'altro. In concorso al 65° Festival di Cannes (2012), con David Cronenberg candidato alla Palma d'oro. 

Sono tornati a salire i contagi e la Regione Lazio studia un’ordinanza restrittiva contro la movida senza controllo. Intanto, lo smart working continua in comuni e aziende e a soffrirne è anche il trasporto pubblico. Di questo si parlerà a “Centocittà”, lo sguardo attento di Radio1 sulle realtà locali, in onda domani alle 9.30.Tra gli ospiti di Ilaria Amenta, Gianluca Semprini e Duccio Pasqua ci sarannno: Alessio D'Amato, assessore alla Salute Regione Lazio; Marco Pironti, assessore Innovazione e smart city Comune di Torino; Roberto D'Andrea coordinatore nazionale Fiom per la cantieristica navale; Vitantonio Colucci, fondatore e titolare Plastic Puglia di Monopoli (Bari); Andrea Gibelli, presidente Associazione Trasporti aziende di trasporto pubblico locale in Italia; Marco Granelli, Assessore Mobilità e Ambiente Comune di Milano; Enrico Panini, vicesindaco di Napoli e assessore al Bilancio con delega ai trasporti; Fabio Brigante, tassista romano. Le puntate di Centocittà e le clip con gli interventi dego ospiti sono anche su: www.raiplayradio.it/programmi/centocitta/. 

Molte fra le più belle isole italiane hanno un'origine vulcanica. Stromboli, Vulcano, e poi Linosa, Ventotene, Pantelleria sono figlie di giganteschi e violenti vulcani che hanno costruito nuovi mondi con esplosioni di fuoco, colate di lava, nubi di cenere incandescente, piogge di lapilli. Lo racconta il documentario “Vulcani nati dal mare”, in onda domani alle 14.00 su Rai5 (canale 23), per la serie “Wild Italy”. Alla loro nascita queste isole erano mondi minerali dove non c'era spazio per la vita, montagne arse dal sole, di rocce e sabbie nere, brune e rosse che si levavano da fondali marini profondi e bui. Poi piante e animali coraggiosi hanno colonizzato la lava fertile, ormai fredda, e poco dopo sono arrivati gli uomini che ancora oggi lottano contro il vento, la salsedine, la siccità per trasformare la distesa di lava in un giardino lussureggiante. 

Nel mondo connesso, quando si parla di relazioni non si parla più di rapporti umani. Uomini, animali, piante, oggetti... Visti “da internet” siamo tutti “oggetti digitali”, inforg, come dicono gli esperti: consumiamo e produciamo informazioni, e costruiamo rapporti attraverso di esse. E così facendo, creiamo relazioni tra organismi digitali. Come quella relazione che viene raccontata, domani alle 23.35 su Rai1, nel corso della puntata di “Codice” con Barbara Carfagna: quella che si costruisce tra un uomo e un’intelligenza artificiale che ha forma umanoide. E che può essere programmata nel carattere e nel comportamento. Ma si può pensare di costruire una vita insieme ad un robot? Sul canale YouTube della Rai si possono vedere ed ascoltare le interviste integrali in inglese. È possibile rivedere la puntata di Codice, e scoprire contenuti extra, sulla piattaforma raiplay.it. 

Il Consiglio Europeo straordinario, chiamato a mettere in campo gli strumenti per il rilancio dei Paesi colpiti dalla pandemia. Sarà l'apertura di "Radio anch'io", in onda domani, alle 7.30 su Radio1. Ma si parlerà anche delle scadenze fiscali, con le polemiche per il mancato slittamento dei pagamenti a settembre. Poi, il punto sulla diffusione del Covid e un’analisi sulla violenza domestica contro le donne, durante il lockdown. Tra gli ospiti di Sara Piselli: Enzo Arceri, inviato della redazione esteri del Gr a Bruxelles; Laura Agea, Sottosegretario agli Affari europei (M5S); Nicoletta Pirozzi, responsabile del programma “Ue, politica e istituzioni”, IAI; Fabio Rampelli, deputato di Fratelli d'Italia e vicepresidente della Camera; Antonio Misiani, viceministro dell'Economia (Pd); Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo; Nunzia Penelope, giornalista, vicedirettore del quotidiano online Il Diario del Lavoro; Massimo Miani, Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili; Margherita De Bac, giornalista de Il Corriere della Sera; Andrea Catizone, direttrice del Dipartimento Pari Opportunità di Autonomie Locali Italiane; Francesca Caruso, ricercatrice dello IAI; Valeria Valente, presidente Commissione di inchiesta del Senato sul Femminicidio e la violenza di genere (Pd). 

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.