Mondo Rai/Appuntamenti e novità

webinfo@adnkronos.com
·6 minuto per la lettura

L’omaggio Rai al grande attore Gigi Proietti prosegue nel giorno delle esequie che si terranno domani. Il Servizio Pubblico cambia la programmazione, mettendo in palinsesto una puntata speciale di “Unomattina”, a partire dalle 6.45 in diretta fino alle 13.30, in collaborazione tra Rai1 e Tg1, per seguire le varie fasi della cerimonia funebre. Pertanto i programmi “Storie italiane” ed “È sempre mezzogiorno” non andranno in onda.

Il film “The Wife – Vivere nell’ombra” va in onda in prima visione su Rai3 domani alle 21.20. Ambientato nei primi anni ’90, il film racconta la storia di Joan Castleman, moglie del più grande scrittore degli ultimi tempi che, ormai ultrasettantenne, ha vinto il premio Nobel per la letteratura, grazie al suo particolare e rivoluzionario stile di scrittura. Mentre si prepara ad accompagnare il marito a Stoccolma per la premiazione, insieme al figlio David, Joan ripensa agli anni passati al fianco del marito, al segreto su cui si è basato il suo successo, ai quarant'anni di matrimonio insieme e al sacrificio che ha fatto per fargli raggiungere la fama. La pellicola è stata sceneggiata da Jane Anderson ed è l’adattamento dell’omonimo romanzo scritto da Meg Wolitzer. La regia è firmata da Björn Runge e i due protagonisti sono Glenn Close e Jonathan Pryce. Nel 2019 il film è stato candidato ai Premi Oscar per l’interpretazione di Glenn Close e ha ottenuto un Golden Globe (Migliore attrice in un film drammatico).

Una guida turistica per amanti di rarità artistiche fuori dal comune: è la serie "Città segrete", in onda da domani alle 20.30 su Rai5. In tre episodi, i giovani e appassionati storici dell'arte Janina Ramirez e Alastair Sooke vanno alla scoperta di segreti e angoli nascosti di tre capitali della cultura europea - Barcellona, Amsterdam, San Pietroburgo – per dimostrare come queste città non siano solo destinazioni molto popolari tra i giovani, meta di vacanzieri a caccia di spiagge, divertimento e shopping, ma anche scrigni colmi di meraviglie sconosciute. Protagonista del primo episodio è la città di Barcellona. Sebbene sia famosa per i suoi esuberanti edifici modernisti, il quartiere gotico e superstar come Picasso, Janina e Alastair sono determinati a svelare le rarità meno note della città, sfuggendo alla folla sulle Ramblas. Scovano così i disegni di un ingegnere che forse ha lasciato il segno ancor più di Antoni Gaudí; Alastair si meraviglia degli affreschi romanici che hanno ispirato un giovane Miró, mentre Janina scopre le sorprendenti collezioni di uno dei musei più notevoli ma poco visitati della città: il Museo Frederic Marès. Un tour frenetico e colorato intorno all'arte e agli artisti che animano questa città.

In prima visione assoluta su Rai1, nuovo appuntamento con “DOC – Nelle tue mani”, in onda domani alle 21.25, con Luca Argentero, Matilde Gioli, Gianmarco Saurino, Sara Lazzaro e Giovanni Scifoni. Nell’episodio dal titolo “Perdonare e perdonarsi” Lorenzo si trova nuovamente alle prese con la sua ex Chiara quando quest’ultima viene ricoverata per overdose. Marco e sua moglie si sentono sempre più minacciati dalle ricerche che Andrea sta portando avanti sul Satonal, il medicinale sperimentale che sembra aver causato diversi decessi. Gabriel, invece, deve spiegare alla sua comunità che ha intenzione di fermarsi a vivere in Italia.

Nel giorno delle esequie di Gigi Proietti, Rai Cultura propone il leggendario show teatrale del grande attore "A me gli occhi, please", in onda domani alle 15.30 su Rai5. Articolato in due puntate con la regia di Roberto Lerici, registrato al Teatro Tenda di Roma e andato in onda in tv nel 1976, lo spettacolo presenta alcuni dei cavalli di battaglia del mattatore romano che si cimenta in imitazioni, improvvisazioni con maschere tradizionali e interpretazioni di personaggi della cultura popolare capitolina, stornelli, barzellette, monologhi istrionici, canzoni. Lo show, anche in virtù dei risvolti in parte drammatici presenti nella drammaturgia, è riconosciuto come una delle prove teatrali di Proietti più riuscite e uniche di sempre.

Angelo Di Porto e Letizia Anticoli abitavano a Viterbo, dove avevano una piccola merceria. Erano genitori del piccolo Silvano e vivevano insieme ai genitori di lei, Vittorio Emanuele e Reale, in via della Verità. La famiglia, una delle poche famiglie ebree di Viterbo, era molto benvoluta da tutti. Una storia raccontata da Annalena Benini in “Pietre d’inciampo”, in onda in prima visione domani alle 20.45 su Rai Storia La loro vita è sconvolta il 2 dicembre 1943 quando, proprio davanti alla loro abitazione, Angelo, Letizia e Reale, vengono portati via dalle milizie fasciste e condotti al carcere di Santa Maria in Gradi. Il piccolo Silvano, di soli 8 anni, viene salvato da una vicina di casa, una ragazza di 17 anni, che lo prende per mano e lo porta via come se fosse figlio suo. Anche Vittorio Emanuele viene arrestato qualche tempo dopo, a Roma. Il 22 marzo 1944, Angelo, Letizia e Reale vengono caricati su un camion: sono destinati al campo di transito di Fossoli. Mentre sta salendo sul camion, Reale cade e si rompe una gamba. Probabilmente perde conoscenza e resta distesa sull’asfalto, e i fascisti, che la credono morta, la lasciano lì. Viene salvata da un muratore viterbese, che la fa accomodare sulla sua carriola e la porta all’ospedale di Viterbo, dove viene nascosta e curata da un medico e da un infermiere, Francesco Morelli. Angelo, Letizia e Vittorio Emanuele, invece, non faranno mai ritorno dai campi di sterminio. Silvano non ha mai dimenticato la sua famiglia e per anni ne ha tramandato la memoria, che oggi rivive in Angelo, suo figlio.

Domani alle 22.45 su Rai1, secondo appuntamento con “AmaSanremo”. Amadeus, insieme al suo compagno di viaggio Riccardo Rossi, accoglierà altri quattro semifinalisti di Sanremo Giovani - Scrima, Greta Zuccoli, Le Larve, Thomas Cheval - che si esibiranno per guadagnarsi i due posti a loro disposizione nella finale del 17 dicembre a Sanremo. A giudicarli una giuria televisiva d’eccezione composta da Luca Barbarossa, Beatrice Venezi, Morgan e Piero Pelù. Il loro voto sarà sommato a quello popolare del televoto e a quello della commissione musicale. A portare il mondo della radio in tv sarà Ema Stokholma, pronta a dare voce al popolo di Rai Radiodue in ascolto. Ospite della serata Rocco Hunt, il rapper vincitore nelle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2014.

Il concerto in si bemolle maggiore per fagotto e orchestra K191 di Wolfgang Amadeus Mozart: sono le pagine che il Maestro Riccardo Muti e il solista David McGill, con l’Orchestra Cherubini, provano in “Muti-McGill: Prove e Concerto” che Rai Cultura propone domani alle 21.15 su Rai5. E’ il secondo dei quattro appuntamenti con il Maestro Riccardo Muti, che alternando tecnica e aneddoti, svela i segreti e l'architettura di alcuni capolavori della musica colta. Ad affiancarlo è David McGill, per quasi vent’anni primo fagotto alla Chicago Symphony Orchestra e uno dei maggiori virtuosi di questo strumento.

Ventinovesimo appuntamento domani alle 14.40, con “La Banda dei FuoriClasse”, in diretta su Rai Gulp (canale 42 del digitale terrestre) e su RaiPlay. Un'edizione che offre un doposcuola per gli studenti della scuola primaria e secondaria inferiore. La maestra Alessandra Pederzoli introduce al mondo della Geografia con una lezione su meridiani e paralleli, mentre il divulgatore speciale del giorno, il geografo Giovanni Donadelli, spiegherà come fare a ritrovarsi attraverso latitudine e longitudine. Continua l’appuntamento con Andrea Santonastaso e il suo laboratorio settimanale di teatro, mentre il prof. del giorno, Enrico Galiano racconterà cosa si nasconde dietro i nomi delle vie nelle città italiane. I ragazzi possono scrivere alla redazione attraverso Instagram (@rai_gulp), Facebook e Twitter (@RaiGulp).