Mondo Rai/Appuntamenti e novità

·2 minuto per la lettura

Il 24 marzo 1976, con un colpo di stato militare, il generale Jorge Videla conquista il potere in Argentina e, sospesa la Costituzione, instaura un regime di terrore che colpisce ogni forma di dissenso. Oppositori politici, intellettuali e studenti, o semplici simpatizzanti di sinistra vengono sequestrati e fatti sparire senza pietà. A “Passato e Presente”, in onda domani alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e la professoressa Benedetta Calandra raccontano la dittatura argentina di Videla. I desaparecidos torturati e uccisi durante il regime saranno più di 30.000. Le madri degli scomparsi s’incontrano a Plaza de Mayo, nel centro di Buenos Aires, e in breve tempo diventano il principale gruppo di opposizione al regime. Deposto Videla nel 1981 per mano del generale Viola, la dittatura si sfalda definitivamente nel 1983, dopo la sconfitta argentina alle Falkland. Il nuovo presidente, eletto con libere elezioni, Raul Alfonsin, eredita un paese sul lastrico. Anche il percorso della giustizia sarà lungo e tortuoso: i generali condannati per violazione dei diritti umani nei processi degli anni ’80 torneranno in libertà grazie all’indulto voluto dal presidente Menem nel 1989, e bisognerà aspettare il 2003, perché la giustizia riprenda il suo corso.

Domani in prima serata alle 21.20, Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) rimane nei territori del giallo e del mistero con “Paziente 64 - Il giallo dell’isola dimenticata”, un intrigante thriller scandinavo diretto da Christoffer Boe e tratto dal romanzo di Jussi Adler-Olsen. In un appartamento di Copenaghen vengono ritrovati tre corpi mummificati, seduti attorno a un tavolo con un quarto posto vuoto. I detective Mørck e Assad, assegnati al Dipartimento Q che si occupa dei casi irrisolti, dovranno scoprire l’identità dei tre cadaveri mummificati e capire perché c’è un posto vuoto al loro tavolo, forse destinato a una quarta vittima.

A centodieci anni dalla nascita, Rai Cultura celebra Gian Carlo Menotti, compositore e librettista italiano, con il Concerto di Gala dalla Piazza del Duomo di Spoleto registrato in occasione del 90° compleanno del maestro e proposto domani alle 21.15 su Rai5. Il concerto – diretto da Richard Hickox – vede la partecipazione, come solisti, di Susan Bullock, Placido Domingo, Renée Fleming, Carmela Remigio, Jean-Ives Thibaudet. Nel programma, musiche di Verdi, Dvorak, Sorzabal, Ravel, e dello stesso Menotti. Regia televisiva di Carlo Tagliabue.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli