Mondo Rai/ Appuntamenti e Novità

webinfo@adnkronos.com
·7 minuto per la lettura

Ad un mese dalla scomparsa di Gigi Proietti, Rai1 rende omaggio al grande attore, mercoledì 2 dicembre alle 21.25, con “Gigi, che spettacolo”, una celebrazione sorridente e nostalgica in cui alcuni compagni di viaggio della sua lunghissima e strepitosa carriera nel mondo dello spettacolo gli rendono onore con una serie di testimonianze e di racconti inediti. Tanti gli amici che hanno voluto lasciare una testimonianza dei loro ricordi e degli indimenticabili momenti vissuti con Gigi Proietti: Renzo Arbore, Fiorello, Renato, Zero, Paolo Bonolis, Neri Marcorè, Corrado Augias, Flavio Insinna, Pier Francesco Favino, Marco Giallini, Nicola Piovani, Nancy Brilli, Virginia Raffaele…Il loro racconto è alternato ad alcuni dei momenti più belli di spettacolo anche inediti, degli ultimi due show televisivi che hanno avuto Gigi Proietti come protagonista principale: “Cavalli di battaglia” - andato in onda nel 2017 dal Teatro Verdi di Montecatini - e “Matera 2019”, la cerimonia-evento della città lucana come Capitale Europea della Cultura. In alcuni momenti del programma farà da scenario il Globe Theatre di Villa Borghese a Roma, la "creatura" a cui Gigi Proietti era legatissimo, il luogo in cui come Direttore Artistico negli ultimi 17 anni ha proposto, in una chiave culturale straordinariamente contemporanea, tragedie e commedie del periodo elisabettiano, molte legate ai capolavori di William Shakespeare. Gli autori del programma sono Angelo Mellone e Pino Strabioli con Matteo Catalano, Stefano Sarcinelli, Loredana Scaramella e con la consulenza amichevole di Alessandro Fioroni. La regia è di Gian Marco Mori.

Secondo appuntamento con “L’Alligatore”, la nuova serie crime tratta dai romanzi di Massimo Carlotto e diretta da Daniele Vicari ed Emanuele Scaringi, in onda mercoledì 2 dicembre alle 21.20 su Rai2. Nel terzo episodio, dal titolo “Il corriere colombiano – prima parte”, un giovane, fermato dalla polizia all'aeroporto di Venezia, viene trovato in possesso di cocaina e confessa che doveva consegnarla alla pensione "Zodiaco". I poliziotti si recano all'appuntamento e, quando Nazzareno Corradi bussa alla porta della stanza, lo arrestano accusandolo di traffico internazionale di stupefacenti. L'avvocato Bonotto, che difende Corradi, contatta l'Alligatore. Ritiene che il suo cliente sia vittima di una macchinazione, una vendetta della polizia per una rapina avvenuta anni prima in cui sono morti due agenti. L'Alligatore decide ancora una volta di accettare il caso. A seguire, nella seconda parte, l’Alligatore, Rossini e Max portano avanti le loro ricerche sul caso del corriere colombiano. I tre amici scoprono che nella faccenda è coinvolta Rosa Gonzales, detta la Tía, narcos temibile e zia dell’uomo arrestato all'aeroporto. La donna è venuta a sapere che suo nipote ha cercato di mettersi in proprio e vola in Italia con il suo sicario Alacrán, decisa a scoprire chi sta cercando di avviare un nuovo canale di spaccio.

“Chi l’ha visto?”, in onda mercoledì 2 dicembre alle 21.20 su Rai3, ha individuato una nuova prova che fa riaprire il caso della morte di Mario Biondo, il giovane siciliano sposato con una famosa presentatrice della tv spagnola. Bisogna quindi continuare ad indagare, perché cosa sia successo davvero a Mario quella notte ancora non è chiaro. E poi, come sempre, gli appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà.

Mercoledì 2 dicembre in prima serata alle 21.20, Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) propone un cult tutto italiano: “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti con Claudio Santamaria e Ilenia Pastorelli. Vincitore di 8 David di Donatello e 3 Nastri d’Argento, il film omaggia il celebre manga di Go Nagai Jeeg Robot d’acciaio creando un supereroe tricolore, anzi romano. Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva dispersa nel Tevere. A causa di un incidente scopre di avere una forza sovraumana. Enzo accoglie questi nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia una reincarnazione dell’eroe del famoso cartone animato. A Enzo non resta che dividersi tra l’amore per la giovane Alessia e la guerra al crimine organizzato capitolino capitanato dallo Zingaro, interpretato da un magistrale Luca Marinelli. A seguire il magazine “MovieMag” che dedicherà un approfondimento al film.

Prosegue il viaggio nell’arte italiana contemporanea di RadioLive che, con “Non solo performing arts”, mercoledì 2 dicembre alle 12.00 continuerà a seguire la Quadriennale di Roma, di cui il canale è media partner. La mostra, che è ancora chiusa fisicamente al pubblico, è però visibile online, sul sito internet e sugli account social della Quadriennale. In questa puntata, Monica Bartocci ha incontrato: l’artista kosovaro Petrit Halilaj e lo spagnolo Alvaro Urbano, partner anche nella vita, che alla Quadriennale hanno composto un bouquet di fiori per celebrare l’amore in tutte le sue forme; il collettivo artistico Tomboys Don’t Cry, presente con un’opera polifonica che riflette sulla trasformazione dei corpi, e Davide Stucchi, scultore milanese, che alla Mostra presenta Light Switch (The Guy Next Door), un progetto originale pensato appositamente per gli spazi del ballatoio di Palazzo delle Esposizioni. “Non solo performing arts” si ascolta al link www.radiolive.rai.it, su RaiPlay Radio e su tutti i device digitali.

Sono in parte ispirati alla realtà i tragici fatti narrati dal film horror “La vedova Winchester”, in onda mercoledì 2 dicembre alle 21.20 su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre). La vicenda, intrisa di soprannaturale, si svolge a inizi ‘900 e racconta il tormento di Sarah Winchester, vedova di uno dei più importanti venditori di armi degli Stati Uniti, convinta di essere perseguitata dai fantasmi di coloro che erano morti a causa delle armi fabbricate dalla sua azienda. Per questo motivo, la donna amplierà la sua magione per ospitare al suo interno le anime tormentate dei defunti. Una storia ricca di atmosfera e pathos che vanta l’interpretazione di un’ottima Helen Mirren e la regia degli specialisti in paura cinematografica Michael e Peter Spierig.

Cos'hanno in comune Socrate, Buddha, Confucio e Gesù? A Quante Storie, in onda mercoledì 2 dicembre alle 12.45 su Rai3, risponde il teologo Vito Mancuso, che individua nei quattro maestri un insegnamento spirituale e filosofico di preziosa attualità. Partendo dal concetto socratico di educazione e passando attraverso l'idea di cura del Buddha e la visione politica di Confucio, si arriva alla dimensione profetica del Cristo e alla sua rivoluzione basata sull'amore per il prossimo e sulla considerazione dei cosiddetti ultimi.

Si parlerà di fisco e misure di sostegno alle famiglie e alle imprese per l’emergenza Covid a “Tg2 Italia” di mercoledì 2 dicembre, alle 10.00, su Rai2. Ospiti di Marzia Roncacci saranno: Marco Cuchel, presidente Associazione nazionale Commercialisti e in collegamento Matteo De Lise, presidente Unione Nazionale Giovani Commercialisti. La musica come terapia e non solo passione sarà invece l’argomento della seconda parte del programma. Ospiti in studio: Giovanni Malquori, direttore Scuola Officine Musicali del Borgo e Antonella Musti musicista. In collegamento: Alessandro Pedrazzi psicologo

Nella puntata di “MovieMag” in onda su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) mercoledì 2 dicembre alle 23.20 si parla di cinema, diversità e di creature speciali. In occasione della quinta edizione del “Diversity Media Awards”, Fabio Bonifacci, sceneggiatore del film "Mio fratello rincorre i dinosauri" ha raccontato come si è avvicinato al tema della diversità. Tra i film in uscita di questa settimana, quello di Olivier Nakache e Éric Toledano "The Specials" che vede Vincent Cassel nei panni di un eroe di tutti i giorni. Valeria Bruni Tedeschi racconterà, invece, il suo personaggio nel film "Gli indifferenti" di Leonardo Guerra Seràgnoli, tratto dall'omonimo romanzo di Alberto Moravia e si vedranno poi alcune immagini di "Shadows", il thriller-horror diretto da Carlo Lavagna che racconta la storia di due sorelle costrette a vivere con una madre intransigente in un hotel abbandonato. Diodato è stato il protagonista assoluto del binomio cinema e musica del 2020. Dopo la vittoria a Sanremo ha vinto sia i Nastri d’Argento che i David di Donatello. In questi giorni è disponibile su Rai Play una docu-serie dal titolo “Storie di un’altra estate”. Di questo e molto altro parlerà nel faccia a faccia con Federico Pontiggia. Dalla musica alla recitazione per ridere con tre fuoriclasse assoluti della comicità italiana: Franca Valeri, Ugo Tognazzi e Aldo Fabrizi. La scrittrice della settimana è Lidia Ravera, tornata nelle librerie con il suo "Tempo con bambina", che svelerà il suo film del cuore. Infine Simon & The Stars legge il cielo dei segni e consiglia i film programmati su Rai Movie.