Mondo Rai/Appuntamenti e novità

·11 minuto per la lettura

(Adnkronos) - “Continuo a consigliare il contatto giornaliero con il Vangelo perché se tu non hai contatto giornaliero con la persona amata, difficilmente potrai amare. L’amore è il contatto continuo, è il parlare continuo, è ascoltare l’altro, guardarlo. L’amore è condividere. E poi, c’è un’altra cosa, molto, molto difficile: se tu non hai contatto con il Cristo vivo, quello del Vangelo, sicuramente avrai contatto con le idee, o con le ideologie sul Vangelo”. Parole con cui Papa Francesco introduce “Volti dei Vangeli”, un programma realizzato dal Dicastero per la Comunicazione con Rai Cultura, in collaborazione con la Biblioteca Apostolica Vaticana e i Musei Vaticani che verrà proposto nell’ambito della serata evento “Papa Francesco e il racconto dei Vangeli”, condotta dalla direttrice del Tg1 Monica Maggioni, in onda domani alle 21.25 su Rai 1. A introdurre il programma un contributo che Roberto Benigni ha preparato per l’occasione, dedicato al volto gioioso di Gesù nel giorno della Pasqua di Resurrezione. “Volti dei Vangeli” - un programma di Andrea Tornielli e Lucio Brunelli, con la fotografia e la regia di Renato Cerisola e le musiche di Michelangelo Palmacci - raccoglie alcune delle riflessioni che nei nove anni del suo pontificato Francesco ha dedicato, nelle omelie durante la celebrazione mattutina della Messa a Santa Marta (alcune delle quali inedite) negli Angelus e in altre occasioni, ai protagonisti dei Vangeli: la chiamata dell’esattore delle tasse Matteo; il Buon Ladrone crocifisso accanto a Gesù capace di “rubargli” il paradiso; il dramma dell’apostolo Giuda; i volti delle donne, la testimone della resurrezione Maddalena e l’Adultera salvata dalla lapidazione; gli sguardi tra Pietro e Gesù; il silenzio di Giuseppe padre e custode; Ponzio Pilato che lavandosi le mani condanna a morte il Nazareno; la parabola del Buon Samaritano che si lascia commuovere dall’uomo ferito; l’abbraccio del padre misericordioso al Figliol Prodigo. La voce del Papa accompagna lo spettatore dentro le scene evangeliche, rappresentate dai grandi artisti nei quadri, negli affreschi, nelle miniature dei codici e nelle sculture, molte delle quali appartenenti al tesoro di bellezza conservato in Vaticano. L’incontro con i Vangeli e con questi protagonisti è stato poi oggetto di una lunga intervista che il Papa ha concesso agli autori del progetto e che serve da fil rouge della narrazione. La serie completa, in tre puntate, di “Volti dei Vangeli” sarà successivamente proposta da Rai Cultura su Rai Storia nel mese di maggio. “Abbiamo pensato a questo programma come a un’occasione di incontro, di riflessione, e di riscoperta della bellezza del Vangelo in un tempo segnato da così tante brutture. Il risultato – dice Paolo Ruffini, Prefetto del Dicastero per la comunicazione - è un prodotto unico, non catalogabile. Bello proprio perché unico. Una risposta alla tirannia del tempo, della fretta, della smemoratezza, della cultura dell’indifferenza e della sintassi semplificata che regola le nostre vite e che spesso mortifica la verità. È come se il Papa ci prendesse per mano e ci accompagnasse in un viaggio senza tempo verso la verità dell’incontro. Di questo sono grato a lui innanzitutto, agli autori, e alla Rai che lo offre ai telespettatori come regalo di Pasqua”.

Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre) trasmette, domani alle 21.25, il film “La Bibbia: Jesus”. La pellicola è il prodotto di una coproduzione internazionale diretta dal regista americano Roger Young. Il film racconta la vita di Gesù Cristo, la sua piena umanità, la sua formazione. E poi l'esperienza delle tentazioni di Satana, in cui Gesù vive il dramma umano del discernimento della sua missione. Un Gesù che compie miracoli, prega, rivela la volontà del Padre, ma anche che respinge con serenità l'innamoramento di una donna, che sa ridere e scherzare, con i bambini come con i discepoli, che ama la vita e le sue gioie. Gesù che compie umanamente l'esperienza della Croce, quando da figlio accoglie la volontà del Padre e sceglie la via della morte per la salvezza di tutti. Gesù è interpretato dall’attore americano Jeremy Sisto. Tra i protagonisti ci sono Debra Messing, nel ruolo di Maria Maddalena, Jacqueline Bisset è Maria, Gary Oldman presta il volto a Ponzio Pilato e Jeroen Krabbé è Satana. Lungo l’elenco degli interpreti italiani: Luca Barbareschi, Elena Sofia Ricci, Claudio Amendola, Luca Zingaretti e Stefania Rocca.

Fedeli, giocosi e intelligenti. I cani sono i migliori amici dell’uomo da migliaia di anni, ma quanto si sa davvero di loro? Lo racconta la serie in prima visione “La vita segreta” dei cani in onda da domani alle 21.15 su Rai 5. Attraverso la loro fisiologia, lo stretto legame con gli esseri umani, i loro straordinari sensi e la capacità di leggere le emozioni, si scoprirà come e perché i cani occupano una parte importante nella vita delle persone. Tra le curiosità si scopre che il muso dei cani equivale alle impronte digitali e che anche loro hanno “social media” fatti di post e commenti. La loro unicità è fuori discussione, ma è la dote innata di comprendere gli umani, oltre alla lealtà imperitura che li porta a seguire il padrone in capo al mondo, che li rende compagni unici. Tra le storie in primo piano quella di una cagnolina che pur di stare col suo padrone ne condivide la passione per il parapendio; un border collie che ha portato agli estremi il suo talento per l’inglese, tanto da conoscere per nome ciascuno dei suoi mille giocattoli; infine, un alano di nome George, al quale è stato affidato un compito di grande responsabilità, rendendo prezioso ogni giorno della sua fragile padroncina, colpita da una rara malattia genetica.

Domani alle 14 su Rai 1, la Pasqua sarà in diretta dagli studi Fabrizio Frizzi di Roma con “Domenica In”. Tanti gli ospiti di Mara Venier, a partire da Leonardo Pieraccioni - e Sabrina Ferilli in collegamento – per il film “Il sesso degli angeli” in uscita il 21 aprile. E poi Al Bano, con il maestro Alterisio Paoletti al pianoforte, per un medley dei suoi successi e per eseguire, insieme alla figlia Jasmine Carrisi, il brano “Nessuno”. Ancora musica con Guido e Maurizio De Angelis, gli Oliver Onions, che ripropongono i loro successi, contenuti nell’album “Future Memorabilia”, tra cui le colonne sonore di tanti film di Bud Spencer e Terence Hill. A seguire Mirko Casadei per ricordare il padre Raoul, indimenticabile Re del liscio, scomparso a marzo 2021. E, con l’occasione, Il ballerino Vito Coppola si cimenta in una lezione di liscio e mazurka per Mara Venier. Il mago Silvan allieta un gruppo di bambini con le sue magie. Gigi Marzullo presenta il suo ultimo libro “la vita è un sogno”. In chiusura Clementino e Lorella Boccia in collegamento dalla sede Rai di Napoli per presentare la nuova edizione di ‘Made in sud’, in onda da lunedì 18 aprile su Rai2.

È dedicata alla rinascita la puntata de “Il Provinciale” in onda - in via eccezionale - domani alle 17.25 su Rai 2. In occasione della Pasqua, Federico Quaranta, accompagnato dal border collie J, compirà un lungo viaggio da Sud a Nord, dalla Sicilia alle Alpi, per raccontare storie di rinnovamento e di speranza. Sono vicende legate a luoghi e persone incontrate nel corso della stagione, qui riproposte in una selezione che mostra un Paese capace sempre di superare le difficoltà, di trovare la forza di un cambiamento. Storie di donne e di uomini che hanno avuto la capacità di rigenerarsi e di ritrovare sé stessi. Sull’isola di Pantelleria, Federico andrà a conoscere una tradizione religiosa che mescola sacralità e superstizione, mentre in Puglia si calerà nel ventre della terra, in compagnia dello scrittore speleologo Carlos Solito. Ischia sarà il palcoscenico per l’emozionante incontro con Nino, pastore per vocazione, che ha lasciato la sua vecchia vita per dedicarsi alle capre e alla contemplazione della natura. A Pennabilli, in provincia di Rimini, sarà invece la moglie di Tonino Guerra a raccontare, tra memoria e futuro, il paesaggio romagnolo così amato dal grande poeta e sceneggiatore. Passando sul Carso, Federico non potrà che ricordare il dolore di una terra a lungo divisa e lacerata, ma che poi ha ritrovato pace e concordia. Nella Val di Fiemme saranno i maestosi alberi delle foreste trentine a parlare, per ricordare cosa significa ascolto e rispetto della natura. Motivi di speranza e rinascita anche nella selvaggia Val Grande, con una tappa nel piccolo borgo di Cicogna, che si sta lentamente ripopolando dopo l’abbandono seguito alla guerra. Infine, le Langhe, simbolo perfetto della provincia italiana, legata alle storie di Beppe Fenoglio e Cesare Pavese.

Per lo spazio domenicale dedicato all’opera, Rai Cultura propone il “Nabucco” di Giuseppe Verdi dal Teatro Carlo Felice di Genova, nell'allestimento di Jonathan Miller con la direzione del Maestro Riccardo Frizza, in onda domani alle 10.00 su Rai 5. Protagonisti sul palco Alberto Gazale, Susan Neves, Yasu Nakajima, Orlin Anastassov, Annamaria Popescu, Alberto Rota, Sabrina Modena, Alessandro Cosentino. Regia tv di Andrea Dorigo.

Quest’anno Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) festeggia la Pasqua con il ritorno di Stanlio e Ollio. Il duo comico americano che ha divertito il pubblico con una produzione cinematografica che va dai primi anni del secolo agli anni Cinquanta, film riscoperti e apprezzati anche dalle nuove generazioni. Domani alle 21.10, Steve Coogan e John C. Reilly sono i protagonisti del biopic “Stanlio Ollio”, diretto da Jon S. Baird, un toccante ritratto degli ultimi anni di vita della coppia comica più amata della storia del cinema. Dal 18 aprile al 3 maggio, Stan Laurel e Oliver Hardy saranno protagonisti di un ciclo preserale di dodici lungometraggi trasmessi in ordine cronologico, con edizioni restaurate e finalmente integrali. L'edizione italiana è stata realizzata presso gli studi di doppiaggio della Radiofonia Rai: ogni film è stato rimixato utilizzando i doppiaggi originali disponibili - nella maggior parte dei casi con le voci leggendarie di Alberto Sordi e Mario Zambuto - con sottotitoli in italiano per le scene mai viste nel nostro Paese. Da segnalare in modo particolare la reintegrazione, in “Ollio sposo mattacchione”, delle scene tagliate nell’edizione italiana, oltre a una nuova copia di “Noi siamo le colonne” e l’edizione integrale di “C’era una volta un piccolo naviglio”. I film saranno trasmessi tutti in doppio audio, per consentire agli appassionati di scoprire, dopo tanti anni, anche le voci originali di Stan Laurel and Oliver Hardy. I film in programmazione saranno: “Muraglie” (lunedì 18 aprile alle 19.50), “Il Compagno B” (19.04), “I Figli del Deserto” (20.04), “La Ragazza di Boemia” (21.04), “Allegri Gemelli” (22.04), “Allegri Vagabondi” (25.04), “Avventura a Vallechiara” (26.04), “Teste Dure” (27.04), “Ollio, Sposo Mattacchione” (28.04), “I Diavoli Volanti” (29.04), “Noi Siamo le Colonne” (02.05) e “C’era una Volta un Piccolo Naviglio” (03.05).

Andrà in onda su Rai 3, domani alle 23.55, “Je sto vicino a te. Memorial Pino Daniele”, la versione televisiva dell’evento che dal 2015 si svolge ogni 19 marzo al Teatro Palapartenope di Napoli, per ricordare il grande cantautore proprio nel giorno del suo compleanno e onomastico. Per la prima volta in televisione, il racconto di vita dell’indimenticabile artista, in cui si intrecciano momenti di concerto live, backstage e clip inedite di repertorio. Tra queste, un video inedito di Giuliano Sangiorgi che interpreta “Mal di te” e i ricordi di Lina Sastri, Massimo Ranieri, Marisa Laurito. Sono tanti gli amici che – insieme a una band di 10 elementi e ai musicisti di “Nero A Metà” tra cui Toni Esposito, Gigi De Rienzo ed Ernesto Vitolo - si sono riuniti sul palco per questo omaggio: primo fra tutti il fratello Nello Daniele e poi Ron, Peppe Barra, i Negrita, Francesco Baccini, il maestro Remo Anzovino, i giornalisti Sandro Ruotolo e Cristina Donadio e lo scrittore Maurizio de Giovanni. Conducono Alessandro Greco e Daria Luppino.

Sarà una speciale puntata pasquale con tanti consigli utili e racconti legati alla tradizione degli italiani quella di 'Citofonare Rai2', domani alle 11.15. Molti gli amici che citofoneranno a casa di Paola Perego e Simona Ventura a partire da due super ospiti: gli amatissimi attori Edoardo Leo e Stefano Fresi, pronti a raccontare il loro successo e l’amicizia che li lega ormai da molti anni. Con loro non mancheranno i momenti di spettacolo e di grande divertimento. Insieme a Stefano Fresi interverrà anche il suo gruppo musicale, I Favete Linguis, che si esibiranno in studio in uno spettacolo davvero coinvolgente, fatto di gag e musica anni ’50. Elena Ballerini condurrà il pubblico alla scoperta dei luoghi più curiosi e interessanti dove poter trascorrere la Pasqua - e non solo - in compagnia dei propri bambini. E sempre i bambini interverranno in puntata raccontando con la loro sincerità i momenti più speciali della loro Pasqua. Il divulgatore culturale Massimo Cannoletta farà scoprire ai telespettatori l’affascinante Principato di Seborga. Come sempre Simon and the Stars racconterà segno per segno l’oroscopo della settimana ventura.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli