Mondo Rai/Appuntamenti e novità

(Adnkronos) - Il racconto dei tragici giorni del rapimento di Aldo Moro, visti attraverso i molteplici punti di vista dei personaggi che di quella tragedia furono protagonisti e vittime: lo propone “Esterno Notte” di Marco Bellocchio che - dopo “Buongiorno, notte” – oggi, domani e giovedì 17 novembre in prima serata su Rai 1 torna su quelle drammatiche pagine della nostra storia con un nuovo originale sguardo: 'Ho voluto stavolta farne una serie - dice il regista - per raccontare l’Esterno di quei 55 giorni italiani stando però fuori dalla prigione tranne che alla fine, all’epilogo tragico. Esterno notte perché stavolta i protagonisti sono gli uomini e le donne che agirono fuori della prigione, coinvolti a vario titolo nel sequestro: la famiglia, i politici, i preti, il Papa, i professori, i maghi, le forze dell’ordine, i servizi segreti, i brigatisti in libertà e in galera, persino i mafiosi, gli infiltrati”. Nel cast, Fabrizio Gifuni nel ruolo di Aldo Moro, Margherita Buy (Eleonora), Toni Servillo (Paolo VI), Fausto Russo Alesi (Francesco Cossiga), Gabriel Montesi (Valerio Morucci), Daniela Marra (Adriana Faranda). Esaltato dalla stampa internazionale alla premiere al Festival di Cannes, dove è stato accolto con dieci minuti di applausi, “Esterno Notte” è stato definito “Un dramma shakespeariano in sei atti” da Le Monde, “Una grande serie che è anche grande cinema. Senza dubbio uno degli eventi della nuova stagione” da Le Nouvel Observateur; mentre del regista, Liberation ha scritto: “Marco Bellocchio trasforma il piombo in oro rivisitando un trauma nazionale grazie a una serie magistrale e feroce che somiglia soprattutto a un film fiume in sei atti". “Esterno Notte” (Exterior Night) prosegue il suo cammino internazionale al New York Film Festival e al BFI London Film Festival. Scritta da Marco Bellocchio, Stefano Bises, Ludovica Rampoldi, Davide Serino, e diretta da Marco Bellocchio, “Esterno Notte” è una serie Rai prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment, società del gruppo Fremantle, con Simone Gattoni per Kavac Film, in collaborazione con Rai Fiction, in coproduzione con Arte France.

Emozioni forti, ma contrastanti interessano i protagonisti de “Il Collegio 7”, in onda domani alle 21.20 su Rai 2. Dopo le dure reprimende del Preside, c'è chi alzerà bandiera bianca e deciderà di non seguire più le regole, anche se la scelta causerà lacrime amare per chi gli è vicino. Una lezione sulla disfatta di Caporetto sarà invece occasione per un incontro gioioso, bagnato da lacrime di tutt'altra natura. Sulla scia del nuovo astro nascente del calcio mondiale del 1958, il giovane brasiliano Pelè, verrà organizzata una sfida all'ultimo rigore fra Docenti e Collegiali. Chi vincerà?

Il dramma dell'Africa, martoriata da fenomeni climatici estremi, siccità, alluvioni e falde acquifere inquinate: se ne parla a “Tg3 - Fuori Tg”, in onda domani alle 12.25 su Rai 3. Nonostante i Paesi del Sud del mondo inquinino di meno, sono infatti quelli che risentono di più dei cambiamenti climatici provocati dai Paesi più ricchi, con la drammatica conseguenza di spingere milioni di persone a emigrare, fuggendo dalla fame, dalla sete e dalle malattie. Ospiti di Maria Rosaria De Medici, il portavoce di Oxfam Italia Francesco Petrelli e Cristina Molfetta della Fondazione Migrantes.

Le parole del disegnatore della Marvel John Romita Jr., insieme a molti altri ospiti, nella puntata del magazine di Rai Cultura "Wonderland", in onda su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) domani alle 23. Una puntata speciale interamente dedicata alla 56ª edizione di Lucca Comics & Games - intitolata alla speranza con la parola Hope adottata come claim - distintasi per il record di biglietti venduti, tornando ad essere il più importante community event europeo sul mondo del fumetto, del videogame, dell’animazione, del cosplay e dell’immaginario fantasy. John Romita Jr., che, insieme al padre, è stato fondamentale per la lunga evoluzione del personaggio dell’Uomo Ragno, è stato tra gli ospiti d’eccezione di quest’edizione: tra i più importanti anniversari nel mondo del fumetto, nel 2022 si è infatti celebrato il sessantennale della nascita di Spider-Man. “Wonderland” ha incontrato il regista e sceneggiatore Fabio Guaglione e lo sceneggiatore Adriano Barone, che esordiscono alla Bonelli con la serie thriller a fumetti Mr. Evidence, disegnata, per il primo volume, da Fabrizio Des Dorides. Restando al fumetto italiano, poi, il programma propone un'intervista a Paolo Bacilieri, raffinato fumettista milanese che ha recentemente adattato il noir di Giorgio Scerbanenco "Venere Privata". Nella ricca offerta lucchese dell’area Comics non potevano mancare i manga: “Wonderland” ha intervistato il giovane autore della favola nera "Girl from the Other Side", Nagabe. Spazio anche al mondo del gioco e del videogame con la presenza del fondatore di Atari, Nolan Bushnell, a cui è stata dedicata una mostra con rarissimi cabinati vintage: l’imprenditore statunitense ha raccontato l’alba dell’età del videogame, segnata da titoli indimenticabili come "Computer Space", "Pong" e "Brakeout" e i successivi "Space Invaders" e "Asteroids". In sommario anche un’intervista a John Blanche, illustratore britannico specializzato in fantasy e mondi distopici e a Yoshitaka Amano, character designer di tanti anime giapponesi, che ha segnato anche l’immaginario occidentale grazie al lavoro sulla saga videoludica di "Final Fantasy". Come ogni anno, diverse anteprime e ospiti anche per l’area Movie, tra i quali il produttore Jeremy Latcham e i registi John Francis Daley e Jonathan Goldstein, che hanno raccontato il blockbuster di prossima uscita "Dungeons & Dragons: L’onore dei ladri". Per lo spazio dedicato alla letteratura fantastica, quest’anno Lucca Comics & Games ha ospitato la consegna del Premio Urania, nel settantesimo anniversario della collana: "Wonderland" ha incontrato la vincitrice Franci Conforti, autrice del romanzo "Spine". Per concludere, uno sguardo alle principali mostre monografiche ospitate quest’anno dalla kermesse lucchese: Ted Nasmith, illustratore del manifesto ufficiale “Hope”, Mirka Andolfo, regina del fumetto pop italiano, il game designer Alex Randolph, l’illustratore Chris Riddell, il mangaka Atsushi Ōkubo e il fumettista e illustratore Giacomo Nanni. Lucca Comics & Games ha poi celebrato altri due importanti anniversari: il quarantesimo di Martin Mystère, con la mostra “Alfredo Castelli & Friends” e il sessantesimo di Diabolik, con una personale di Corrado Roi, che ha realizzato un remake del mitico numero 107 "Diabolik, chi sei?".

La gestazione e la realizzazione di “Bohemian Rhapsody”, la canzone più emblematica dei Queen: le ricostruisce il doc “Queen: Rags to Rhapsody”, in onda domani, alle 23 su Rai 5. Dopo gli inizi faticosi, il gruppo trova il successo con il quarto album, “A Night At The Opera”, lanciato soprattutto dal singolo Bohemian Rhapsody, una canzone formata da tre parti ben distinte che esprimono le diverse anime del gruppo: il rock duro, l’ispirazione melodica e l’orchestrazione, con un tocco di bizzarria. Il brano raggiunge un pubblico vastissimo grazie al video, forse il vero precursore del genere, e diventa in qualche modo il testamento artistico del compianto Freddie Mercury.

Su Rai Movie alle 23,25 il film di Francesco Rosi con Gian Maria Volonté e Vincent Gardenia, 'Lucky Luciano'. Italia, 1946. Il boss italo-newyorchese Salvatore Lucania, detto "Lucky Luciano", è rispedito in Italia come "indesiderabile". Le autorità europee vorrebbero inchiodarlo come trafficante di droga.