Mondo Rai/ Appuntamenti e Novità

webinfo@adnkronos.com
·6 minuto per la lettura

Rai3 propone per la serata di giovedì 29 ottobre alle 21.20 in prima tv il film di spionaggio “1989 — La Svolta” diretto da Sven Bohse con Michael Barai, Lilly Barshy, Oskar Belton. Saskia Strong, agente che fa il doppio gioco, vive la sua esistenza organizzata in ogni aspetto dal servizio segreto della Stasi. Abita a Berlino Ovest, è sposata con l’americano Richard, con cui ha due figli e ha un lavoro presso l’ambasciata americana per conto della Cia. Qualcosa di inaspettato arriva però a cambiare le carte in tavola: la caduta del muro di Berlino. Saskia desidererebbe lasciarsi il passato alle spalle ma dello stesso avviso non è il leggendario agente della Cia Jeremy Redman, pronto a svelare la sua doppia identità.

Appuntamento alle 10 su Rai2 con Speciale Tg2 Italia "Emergenza Covid", la trasmissione di approfondimento condotta da Marzia Roncacci. Al centro della puntata le nuove misure per contenere i contagi con ospiti Benedetto Della Vedova segretario + Europa, Simona Baldassarre eurodeputato Lega e Massimiliano Smeriglio eurodeputato gruppo Socialisti e Democratici. Collegamenti con gli inviati nelle maggiori città italiane e da Bruxelles per la situazione della pandemia in Europa.

Sono ricordati da nove pietre d’inciampo collocate in Piazza Bovio a Napoli, i componenti delle famiglie Procaccia, Molco, Pacifici, tra loro parenti e tutti vittime della Shoah. Le loro storie sono raccontate da Annalena Benini nell’appuntamento con “Pietre D’Inciampo”, la nuova docu-serie storica ideata da Simona Ercolani, prodotta da Stand by me in collaborazione con Rai Cultura, in onda giovedì 29 ottobre alle 20.45 su Rai Storia. Amedeo Procaccia e Jole Benedetti, marito e moglie di origine ebraica che negli anni ’30 abbracciano la fede fascista, hanno un figlio maschio, Aldo, e due figlie femmine, Yvonne e Elda. Alla fine degli anni ’30, Yvonne e Elda sposano due amici venuti dalla Toscana, Sergio Molco e Loris Pacifici. Nell’estate del 1943, per sfuggire ai bombardamenti che stanno mettendo in ginocchio la città partenopea, si rifugiano tutti in Toscana, vicino a Lucca, pensando di essere al sicuro. Ma il 6 dicembre, in seguito a una delazione, vengono arrestati dalle milizie fasciste. Sono portati al campo di transito di Bagni di Lucca e da lì avviati ad Auschwitz, dove moriranno. La più piccola, Luciana, di soli 7 mesi, muore durante il trasferimento sul convoglio numero 6, partito il 30 gennaio 1944 dal famigerato binario 21 della stazione Centrale di Milano. Sergio Molco, la moglie Yvonne e il figlio Renato riescono a sfuggire all’arresto, ma Sergio viene arrestato poche settimane dopo. Lo attende lo stesso destino del resto della famiglia: deportato ad Auschwitz il 6 febbraio, muore 22 giorni dopo.

Un affascinante e curioso viaggio dietro le quinte di uno dei più famosi e visitati musei del mondo: è “Il Museo d’Orsay, lo spettacolo dell’arte”, scritto e diretto da Bruno Ulmer, in onda giovedì 29 ottobre alle 19.00 su Rai5. Il documentario racconta un luogo che vede oltre tre milioni di visitatori l’anno e ospita una collezione di quasi 100 mila opere, 70 mila delle quali custodite nei depositi.

Risparmio di costi e tempi di trasferimento, bilanciamento tra lavoro e vita privata, motivazione nello svolgere il proprio lavoro sono i tre principali benefici dello Smart Working. È Mariano Corso, responsabile dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, a raccontare i vantaggi dell’autonomia per il benessere e l’equilibrio del lavoratore nel nuovo appuntamento con “Domande snack – Educazione”, prodotto da Rai per il Sociale, in onda giovedì 29 ottobre alle 12.00 su Rai Scuola.

“Social network e tempo libero” è il tema della sesta puntata di Paese Reale, il one man show di Edoardo Ferrario dove le opinioni scavalcano i fatti, in esclusiva sulla piattaforma digitale Rai da giovedì 29 ottobre.Ospite della puntata è Rocco Tanica. Con lui il Dott. Ferrario si chiederà quanto siamo ancora padroni del nostro tempo libero o se lo abbiamo dato in appalto alle multinazionali tecnologiche della Silicon Valley.Paese Reale, “l’unico talk show che si interroga su tutto ma non risponde a niente”, è la parodia di un autentico talk show di approfondimento giornalistico. In studio il Dottor Ferrario, cinico, ambiguo e vanesio quanto basta, forte con i deboli e debole con i potenti, non ha difficoltà a cambiare opinione in base alla puntata e all’importanza dell’interlocutore, incarnando così l’esempio del peggior giornalismo del piccolo schermo. E poi ci sono loro, i tredici personaggi che Ferrario, sfruttando le sue doti di trasformista, interpreta di volta in volta raccontando vizi, virtù e contraddizioni dell’italiano medio.Alla parodia del talk show si accompagna la satira sociale dei personaggi da lui interpretati, che appaiono in collegamento sui ledwall e rispondono alle domande del conduttore. Alla fine di ogni puntata un ospite internazionale (spesso interpretato da una guest star) offrirà la propria visione alternativa dell’Italia raccontata.

Dopo lo straordinario risultato della seconda puntata, con oltre 7 milioni di spettatori, ritorna, giovedì 29 ottobre alle 21.25 su Rai1, l’appuntamento in prima visione assoluta con “DOC - Nelle tue mani”, la fiction con Luca Argentero, Matilde Gioli, Gianmarco Saurino, Sara Lazzaro, Giovanni Scifoni, ispirata alla storia vera di Pierdante Piccioni raccontata nel libro “Meno dodici”. Nell’episodio dal titolo Egoismi, l’arrivo in ospedale della sorella maggiore di Elisa, un'attrice simpatica e affascinante, rende la giovane specializzanda inspiegabilmente ancora più acida e scontrosa. Andrea continua a scavare negli anni che l'amnesia ha cancellato, mentre Agnese non riesce a nascondere la gelosia per la crescente vicinanza tra Giulia e Andrea.

Saranno tre gli appuntamenti previsti, giovedì 29 ottobre, con l'informazione curata da Rai Parlamento. Il primo, in onda su Rai3 a partire dalle 12.30, con l'informativa al Senato del Presidente del Consiglio dei Ministri sulle nuove misure adottate in relazione all'emergenza epidemiologica da COVID-19 il relativo dibattito parlamentare: la conduzione in studio sarà di Annamaria Baccarelli. Alle 15, ancora in diretta dall'aula di Palazzo Madama, su Rai3, il question time, ovvero le interrogazioni a risposta immediata ai rappresentanti del Governo. In primo piano la questione della gestione dei trasporti in questa fase di emergenza Covid e la crisi del comparto agricolo. Risponderanno la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti De Micheli e la ministra delle Politiche Agricole Bellanova. La conduzione in studio sarà di Elisabetta Tanini. Alle 17.30, infine, su Rai2, verrà trasmessa in differita la relazione annuale del Presidente dell’Inps Tridico, con gli interventi, da Palazzo Montecitorio, del Presidente della Camera Fico e della ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali Catalfo e la conduzione di Federica De Vizia. Tutte le trasmissioni di Rai Parlamento, la testata diretta da Antonio Preziosi, prevedono la traduzione simultanea nella Lingua Italiana dei Segni.

È dedicata all’opera di Hindemit, “Cardillac”, la puntata di “Prima della prima” in onda giovedì 29 ottobre alle 22.15 su Rai5. La trasmissione racconta il dietro le quinte dell’allestimento proposto per l’inaugurazione dell’edizione 2018 del Maggio Musicale fiorentino, firmato da Valerio Binasco con Fabio Lusi sul podio. È la storia di un’ossessione, quella di un artista incapace di staccarsi dalle proprie creazioni arrivando all'emarginazione e all'omicidio. Regia televisiva di Roberto Giannarelli.