Mondo Rai /Appuntamenti e novità

·8 minuto per la lettura

Trent’anni senza Freddie Mercury, non senza la sua musica: la stessa che accompagna l’omaggio Rai di domani, giorno dell’anniversario della scomparsa del grande genio musicale e frontman dei Queen. Rai1, alle 21.25, propone in prima tv il film “Bohemian Rhapsody” di Bryan Singer, interpretato da Rami Malek, Lucy Boynton, Gwilym Lee, Ben Hardy, Joe Mazzello, Aidan Gillen. Vincitore, tra l’altro, di 4 Premi Oscar e campione di incassi al cinema, il film segue la parabola artistica e la vicenda umana di Freddie Mercury, che, sfidando, stereotipi e convenzioni, da semplice addetto ai bagagli dell’aeroporto di Heahtrow, diventa un’icona senza tempo. “Bohemian Rhapsody” si sofferma, in particolare, sulle performance più emozionanti della rock band, fino all’iconico concerto Live Aid del 1985, che consegnò la band alla storia del rock. A seguire, a mezzanotte su Rai5, Rai Cultura propone invece il doc “Queen: dagli esordi a Bohemian Rhapsody” che approfondisce la nascita della canzone forse più emblematica dei Queen. Dopo gli inizi faticosi, il gruppo trova il successo con il quarto album, “A Night At The Opera”, lanciato soprattutto dal singolo “Bohemian Rhapsody”, una canzone formata da tre parti ben distinte che esprimono le diverse anime del gruppo: il rock duro, l’ispirazione melodica e l’orchestrazione, con un tocco di bizzarria. Il brano raggiunge un pubblico vastissimo, grazie al video, e diventa in qualche modo il testamento artistico di Freddie Mercury.

Secondo appuntamento con la nuova stagione di “Mare fuori”, in onda domani alle 21.20 su Rai2 in prima visione assoluta. Nel primo episodio, dal titolo “Io non sono come voi”, Naditza esce e, all'insaputa dei suoi genitori, viene data in affidamento alla famiglia di Filippo, in attesa che lui venga trasferito a Milano. Cardiotrap si avvicina sempre più a Gemma. Lino viene adescato dalla ricca e affascinante mamma di Sasà, il ragazzino della Napoli bene, mentre nell'IPM entra Kubra, italiana di prima generazione con la mamma africana. A seguire, in “Amare chi fa male”, il magistrato predispone per Carmine il rientro in istituto, ma il ragazzo non vuole che sua figlia sia una Di Salvo e la affida alla madre di Nina, ma la sua famiglia è in guerra con i Ricci. Per Filippo intanto arriva il trasferimento a Milano dove lo attende Nad, e per salutarlo Beppe organizza un concerto dove Cardio canta i pezzi scritti con Gemma. Pino è attratto da Kubra, ma la ragazza è ostile con tutti.

Gli ultimi sviluppi sul caso Nada Cella, dal mistero del bottone, alle telefonate anonime, saranno al centro di ‘Chi l’ha visto’, in onda domani, alle 21.20 su Rai3. La squadra di giornalisti di Federica Sciarelli si occuperà anche della scomparsa di Giovina: l'ex dipendente del comune di Pescara ancora non si trova. Esistono davvero i suoi amici di Milano? E come sempre ci saranno gli appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà.

Per il ciclo ‘Alien Invasion’ dedicato ai film cult dal tema invasione aliena, domani su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) andrà in onda alle 21.20 “World Invasion” di Jonathan Liebesman. Alcuni oggetti volanti non identificati precipitano nei mari vicino a grandi città: si tratta di navi spaziali aliene che contengono dei soldati extraterrestri pronti a iniziare una letale invasione. A Los Angeles è previsto un bombardamento aereo che disintegrerà uno dei maggiori avamposti alieni ma, prima di procedere, la città deve essere evacuata e per questo viene inviato il Team Echo guidato dal sergente Nantz, prossimo alla pensione. Nel cast Aaron Eckhart, Michelle Rodriguez, Lucas Till e Michael Peña. A seguire, il primo dei quattro appuntamenti con la serie di divulgazione scientifica condotta da Emilio Cozzi, “Space Walks”. Un viaggio alla scoperta di tutto ciò che riguarda lo spazio: dalla progettazione di nuovi razzi e satelliti spaziali alla visione dei filmati spettacolari della NASA, dell’ESA, fino agli incontri con i più famosi astronauti italiani come Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti e Paolo Nespoli.

Il rapporto fra musica e mondo animale: "Musica e… fauna", in onda domani alle 23.05 in prima visione su Rai5, è un progetto di documentario di Ezio Monti. L'artista, in qualsiasi genere musicale e periodo storico, prende ispirazione o si appropria delle sonorità e del linguaggio degli animali e ha anche costruito strumenti musicali che riproducono il "suono" di animali che poi verranno utilizzati in opere musicali. Nascono così vere e proprie imitazioni. E l'elenco dei musicisti ed opere legati al mondo animale è lunghissimo ed abbraccia tutti i periodi dell'umanità e i generi musicali.

Giovanni XXIII, papa per meno di cinque anni e oggi santo per la Chiesa cattolica, è stato un uomo dell’incontro e un diplomatico alla ricerca della pace. A lui è dedicato il doc di Antonia Pillosio, in onda domani alle 22.10 su Rai Storia per il ciclo “Italiani”. Il pontificato di Angelo Roncalli - pontificato breve e di transizione, come lo avevano pensato i cardinali elettori nel conclave del 1958 - rappresenta uno spartiacque nella storia della Chiesa: basti pensare alla convocazione del Concilio Vaticano II. Il profilo diplomatico della sua azione (in particolare per quello che riguarda la questione comunista e la guerra fredda) ha un particolare significato per la sua incisività, ma anche perché si fonda su una storia personale di “diplomazia pastorale” e di cultura dell’incontro. Il documentario è costruito sulla base di spunti biografici inediti suggeriti in momenti diversi da don Ezio Bolis, direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII, dal cardinale Loris Capovilla, suo segretario personale, dallo studioso Marco Roncalli, pronipote di Papa Giovanni XXIII e dal cardinale Paul Poupard, testimone di quei momenti. L’ampio materiale documentario è corredato da immagini, fotografie e spezzoni cinematografici provenienti dallo archivio della Fondazione Giovanni XXIII. Dopo brevi cenni ai primi, importanti passi del ministero pastorale di Roncalli a fianco del vescovo di Bergamo monsignor Radini Tedeschi, il doc passa in rassegna la vita del pontefice, concentrandosi su alcuni dei decenni più drammatici e ricchi di avvenimenti nella storia moderna della Chiesa, d’Italia e del mondo. Il tutto anche attraverso contributi video dalle Teche Rai.

Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) trasmette domani in prima serata, alle 21.10, “Nemiche per la pelle”, una commedia di Luca Lucini con la coppia Margherita Buy-Claudia Gerini. Lucia e Fabiola sono, rispettivamente, l’ex moglie e la moglie di Paolo e, a parte lui non hanno davvero niente in comune. Quando l’uomo muore, lascia loro il compito di occuparsi di suo figlio Paolo Jr, un bambino cinese di cui non conoscevano neanche l’esistenza. Completano il cast Giampaolo Morelli e Paolo Calabresi. A seguire “MovieMag”, una nuova puntata del magazine di informazione cinematografica di Rai Movie condotto da Alberto Farina.

Il rischio della quarta ondata di Covid e dalle relative ripercussioni economiche in apertura di “Restart-L’Italia ricomincia da te” in onda domani, alle 23.30 su Rai2. Si potrà arginare la pandemia con la terza dose al quinto mese e con il ricorso al Super Green Pass riservato a vaccinati e guariti? La vaccinazione obbligatoria è un’ipotesi come chiedono sindacati e Confindustria? Ne parlano il presidente del Veneto Luca Zaia e Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, con un focus sulla vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni alla vigilia della sua approvazione da parte dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco. Importante anche il tema del lavoro e delle delocalizzazioni, con un approfondimento sulle aziende italiane in Romania e sui tanti giovani costretti a guardare al mercato del lavoro estero. Ne discutono Luigi Marattin (Italia Viva) presidente della Commissione Finanze della Camera, l’imprenditore bresciano Marco Bonometti, presidente e ad di Omr, e Stefano Zurlo, de “Il Giornale” che fanno il punto sulla ripresa e sul taglio, previsto dalla Manovra 2022, della tassazione alle aziende. Alla lavagna del programma il commercialista Gianluca Timpone mette a confronto i diversi regimi fiscali nell’Unione Europea.

Tra strade e palazzi, tra alberi, fiumi e grondaie, sono tanti gli animali selvatici che vivono in mezzo a noi. Da domani, alle 16.30 su Rai Gulp ci sarà “Go Wild. Animali in città”. Il programma, condotto da Jenny Pacini, sarà proposto tutti i giorni (tranne il martedì) ed è disponibile anche su RaiPlay. Un viaggio alla scoperta della natura con l’intento di sensibilizzare i ragazzi a conoscere, rispettare e tutelare la fauna che fa incursioni e nelle città. Ricci, volpi, gabbiani, tartarughe, pipistrelli, cinghiali, animali esotici abbandonati, uccelli selvatici, lupi, orsi, api e specie alloctone sono solo alcuni degli amici animali protagonisti delle 20 puntate. Gli episodi sono caratterizzati da un approccio documentaristico e al contempo immersivo ed emozionale. A biologi, veterinari, etologi, zoologi, ornitologi, erpetologi, ecologisti e naturalisti spetterà il compito di presentare gli animali, rispondendo alle domande del giovane pubblico, presente in ogni puntata, a commento di avventurose wild experience. Queste si svolgeranno tra centri di recupero fauna selvatica, musei viventi, esperienze di citizen science, birdwhatching e safari urbani nei parchi, dove i ragazzi avranno modo di conoscere da vicino le specie animali che li circondano. Tra gli intervistati anche esperti come la “lupologa” Mia Canestrini, l’entomologo Enzo Moretto, lo zoologo Bruno Cignini, la biologa marina Sabina Airoldi e il tenente colonnello dei Carabinieri Forestali del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, Clara D’Arcangelo (nota come la “comandante” che salva gli orsi).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli