Mondo Rai/Appuntamenti e novità

·8 minuto per la lettura

Tratto da una storia vera, Rai1 trasmetterà domani alle 21.25 il film, in prima visione tv, "Sorelle per sempre” di Andrea Porporati con Donatella Finocchiaro, Anita Caprioli, Claudio Castrogiovanni, Francesco Foti. Mazara del Vallo, primi anni Duemila. Due famiglie che non si conoscono sono unite e sconvolte, all'improvviso, da una verità inaccettabile che distrugge ogni certezza: le loro figlie, nate nello stesso ospedale, lo stesso giorno, alla stessa ora, sono state scambiate in culla.

Serata all’insegna della commedia amara, quella di Rai2 domani alle 21.20, con il film, in prima tv, “Gli uomini d’oro”, di Vincenzo Alfieri Con Fabio De Luigi, Edoardo Leo, Giampaolo Morelli, Gianmarco Tognazzi. Per Luigi Meroni, impiegato alle Poste e amante del lusso e delle belle donne, e per il suo migliore amico, Luciano Bodini, ex postino quarantenne, oggi baby- pensionato, il senso della vita si trova tra le partite della Juve e le cubiste della discoteca più in di Torino. Per Alvise Zago, collega di Meroni, di poche parole, conta solo la famiglia. Per il Lupo invece, ex pugile ora proprietario di un pub in società con Zago, conta solo la sua compagna. Ma le circostanze della vita li porterà a decidere di rapinare il furgone portavalori. Un colpo semplice, niente pistole, dall’interno, nascondendo qualcuno nella cassaforte. Ma alla fine qualcosa va storto e si ritroveranno così alle prese con un duplice omicidio e un’indagine della polizia…

Dall'Auditorium Rai di Torino, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, diretta da Aziz Shokhakimov, con il Coro femminile Ruggero Maghini e Claudio Chiavazza maestro del Coro, esegue la Sinfonia Dante (Eine Symphonie zu Dantes Divina Commedia) per orchestra e coro femminile, di Franz Liszt. Un concerto proposto da Rai Cultura domani alle 23.55 su Rai5, in occasione delle celebrazioni per il 700esimo anniversario della scomparsa di Dante Alighieri. Ispirato dalla lettura della Divina Commedia e dalle trasfigurazioni figurative di alcuni grandi pittori dell’epoca, Liszt completò il lavoro nel 1856, articolandolo in tre movimenti in corrispondenza con le cantiche dantesche. L’opera è dedicata a Wagner, che cercò di dissuadere Liszt dal musicare il Paradiso, quasi a significare l’impossibilità umana di fronte alla rappresentazione del Divino. Il finale è quindi costruito su un Magnificat, intonato da voci femminili – il Coro Femminile Ruggero Maghini diretto da Claudio Chiavazza – che delineano eterea serenità. Sul podio è impegnato il direttore uzbeko Aziz Shokhakimov, classe 1988, che a soli 22 anni ha conseguito il secondo premio alla Gustav Mahler International Conducting Competition sotto gli auspici dei Bamberger Symphoniker. Recentemente nominato Direttore musicale dell’Orchestra filarmonica di Strasburgo, Shokhakimov è stato Kapellmeister della Deutsche Oper am Rhein e dal 2006 è Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Uzbekistan.

Rai3 trasmetterà domani alle 21.20 il dramma giudiziario, in prima tv, “The Children Act – il Verdetto” di Richard Eyre con Emma Thompson, Stanley Tucci, Fionn Whitehead. Mentre il suo matrimonio con Jack vacilla, l’eminente giudice dell’Alta Corte britannica Fiona Maye è chiamata a prendere una decisione cruciale nell’esercizio del suo ruolo: deve obbligare Adam, un giovane adolescente malato di leucemia, che per motivi religiosi rifiuta di sottoporsi a una trasfusione di sangue che potrebbe salvargli la vita. In deroga all’ortodossia professionale, Fiona sceglie di andare a far visita ad Adam in ospedale e quell’incontro avrà un profondo impatto su entrambi, suscitando nuove e potenti emozioni nel ragazzo e sentimenti rimasti a lungo sepolti nella donna.

Mel Gibson è il protagonista del film diretto da Roland Emmerich, “Il patriota”, proposto domani alle 21.10 su Rai Movie (canale 24). Carolina del sud 1776, l’eroe di guerra Benjamin Martin vive con i suoi sette figli lontano dai campi di battaglia che lo hanno visto combattere contro i francesi e ben distante anche dai tumulti che stanno per dare corso alla sanguinosa Guerra d’indipendenza americana. Martin non condivide molte delle motivazioni che stanno portando alla ribellione contro l’Inghilterra ma, dopo avere visto giustiziare uno dei suoi figli da una pattuglia di inglesi, deciderà di combattere per la patria e per liberare il figlio Gabriel, interpretato dal compianto Heath Ledger.

Per celebrare l’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante, Rai Cultura propone il docufilm di Felice Cappa "Carmelo Bene in Divini canti, lectura Dantis e altri incantamenti", in onda domani alle 17.45 su Rai5. Sette degli otto canti della Divina Commedia di Dante Alighieri recitati nel 1981, nel primo anniversario della Strage di Bologna nella città emiliana, dalla sommità della Torre degli Asinelli, sono stati reinterpretati da Carmelo Bene nel 1997.

Nuovo appuntamento con “Elisir”, il programma di medicina condotto da Michele Mirabella e Benedetta Rinaldi, in onda domani alle 10.30 su Rai3. Si parlerà di glicemia alta, un rischio per l’organismo di chi ne soffre. Ma può portare al diabete? Si può abbassare con i farmaci? Risponderà il professor Giorgio Sesti, diabetologo e Ordinario di Medicina Interna all’Università Sapienza di Roma. Nella parte dedicata all’alimentazione si daranno consigli sui benefici di aglio e cipolla, con la professoressa Marina Carcea, Dirigente Tecnologo del Crea. Nello spazio “mi dica dottore” si parlerà, invece, di mal di gola, che non sembra andare in vacanza nemmeno nella stagione più calda. Perché? Lo spiegherà il professor Marco Radici, direttore dell'Unità operativa complessa di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale Fatebenefratelli di Roma. Infine, si scoprirà come sollevare i pesi per non gravare sulle spalle e delle posture corrette da assumere, con il professor Calogero Foti, ordinario di medicina fisica e riabilitativa dell’Università Tor Vergata di Roma.

Negli anni formativi dell’Europa moderna, grandi stati e grandi dinastie assetate di potere si battono per il dominio del continente, non solo sui campi di battaglia, ma anche nelle corti, nei castelli, nei salotti, e nelle camere da letto. Alleanze strategiche, adulteri, complotti, tradimenti e assassinii: attraverso una complessa rete di relazioni familiari e personali le corone di Spagna, Inghilterra e Francia lottano per la supremazia, mentre il conflitto permanente tra Cattolici e Protestanti assume le forme tragiche della guerra dei Trent’anni. Torna il professor Alessandro Barbero con sei nuovi appuntamenti della nuova serie “1590-1643 Per la fede e per il trono. Alle origini dell’Europa moderna” per il ciclo “a.C.d.C”, in onda da domani alle 21.10 in prima visione su Rai Storia. Nel primo episodio il protagonista è Enrico IV: è il nuovo re di Francia, ma è un protestante e sono in molti ad opporsi alla sua incoronazione. Le truppe del re cingono d’assedio Parigi, riducendo gli abitanti alla fame, ma non ha la forza militare per sconfiggere l’opposizione, organizzata nella Lega Cattolica. È solo dopo cinque anni di sanguinosi scontri, e dopo la sofferta conversione al Cattolicesimo che Enrico può essere finalmente incoronato nella cattedrale di Chartres.

È dedicato a tutti gli operatori sanitari che si sono impegnati nella lotta contro la pandemia il concerto “Musica insieme” dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, organizzato dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Rai e il suo Centro di produzione TV di Torino, in programma domani alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini”. La serata, a inviti, è anche trasmessa in diretta su Radio3 e in live streaming sul portale di Rai Cultura. Un gesto di ringraziamento rivolto agli operatori sanitari per il loro strenuo impegno in una situazione di emergenza costante e drammatica, specie per il territorio piemontese, tra i più colpiti in particolare nelle fasi iniziali della pandemia. Protagonista il Direttore ospite principale dell’Orchestra Rai Robert Trevino: 37 anni, di origini messicane ma cresciuto a Fort Worth, in Texas. Si è imposto all’attenzione internazionale con il trionfo al Teatro Bol’šoj di Mosca nel 2013, sostituendo Vassily Sinaisky sul podio del “Don Carlo” di Giuseppe Verdi. Da allora è invitato regolarmente dalle più prestigiose orchestre in America – dalla Cincinnati Symphony alla Philadelphia Orchestra – e all’estero – dai Münchner Philharmoniker alla London Symphony Orchestra. Cresciuto sotto l’egida di Michael Tilson Thomas e Seiji Ozawa, ha sviluppato una particolare sensibilità per il repertorio mitteleuropeo. Attualmente è Direttore musicale dell’Orchestra Nazionale Basca e Consulente artistico dell’Orchestra Sinfonica di Malmö. Con l’Orchestra Rai, della quale è recentemente stato nominato Direttore ospite principale, sarà protagonista di una tournée in Germania alla fine del mese di ottobre. Per il concerto “Musica insieme” dedicato agli operatori sanitari propone due celebri pagine dal repertorio operistico italiano: la Sinfonia da “La forza del destino” di Verdi e l’Intermezzo da “Cavalleria rusticana” di Pietro Mascagni. Completano il programma della serata i “Quadri di un’esposizione” di Modest Musorgskij, scritti nel 1874 e proposti nell’orchestrazione del 1922 realizzata da Maurice Ravel. L’occasione di una visita alla mostra postuma di disegni dell’amico architetto Viktor Hartmann fornì a Musorgskij lo spunto per una suite di pezzi pianistici di potente fantasia che, fra una “Promenade” e l’altra nelle sale dell’esposizione, descrive dieci quadri dietro cui si celano altrettanti stati d’animo. Ravel, sul quale la musica russa e in particolare quella di Musorgskij esercitò una grande attrattiva, fu talmente conquistato dal fascino dei “Quadri” che ne realizzò una versione orchestrale divenuta celebre per la sua ricchezza coloristica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli