Monica Bellucci e il catcalling: “Bisogna distinguere tra molestia e complimento”

·2 minuto per la lettura
Monica Bellucci catcalling
Monica Bellucci catcalling

Monica Bellucci ha detto la sua in merito al catcalling dopo che nelle ultime settimane si è parlato molto dell’argomento a seguito della denuncia-social di Aurora Ramazzotti.

Monica Bellucci: il catcalling

Dopo la polemica sorta per le parole di Aurora Ramazzotti in merito al catcalling, sulla questione si è espressa anche la diva italiana Monica Bellucci: “Bisogna sempre saper distinguere tra un complimento e un’aggressione. Ciò malgrado questa strada va percorsa fino in fondo”, ha chiosato l’attrice, che più volte in passato si era espressa anche in merito al MeToo. La figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker ha recentemente denunciato via social un grave episodio di cui è stata vittima mentre faceva jogging all’aperto: alcune persone le avrebbero rivolto complimenti indesiderati e frasi sessiste. Dopo che Aurora si è sfogata attraverso i social, sulla questione Catcalling sono intervenuti in tanti per esprimerle la loro solidarietà: tra questi anche l’attrice Vittoria Puccini, che ha ammesso di esser stata a sua volta vittima di catcalling in passato. Per quanto riguarda Monica Bellucci, l’attrice non ha parlato della sua esperienza con il catcalling.

L’attrice è considerata una delle bellezze italiane più famose anche all’estero e a proposito dell’avanzare dell’età ha affermato: “Da vecchie si può essere meravigliose: l’unico modo per rimanere belle è lavorare sulla sostituzione della bellezza biologica, che è un regalo per cui ringraziare ma destinato a scemare, con quella interiore, di cui siamo i soli artefici. Sopporto ancora le mie rughe ma non condanno i ritocchi estetici se sono ben fatti e ti fanno sentire meglio. È una scelta molto personale e oggi ci sono tante gradazioni possibili.” Monica Bellucci è mamma di Deva e Léonie, nate durante il suo matrimonio con Vincent Cassel.