Monica Bellucci: "Quello di noi mamme è un lavoro sociale, dovremmo essere pagate"

Vanity Fair
REUTERS/Jean-Paul Pelissier

Monica Bellucci, simbolo della bellezza italiana nel mondo, è nata a Città di Castello nel 1964. Attrice internazionale, ha recitato sia in Europa che a Hollywood. Monica ha sposato nel 1999 l'attore francese Vincent Cassel, dal quale si è separata nell'agosto 2013 e da cui ha avuto due figlie: Deva nata nel 2004 e Léonie, arrivata nel 2010. Nel 2014 è stata Bond-girl accanto allo 007 Daniel Craig e oggi, che ha 54 anni, il tempo per lei sembra essersi fermato. La Bellucci si è raccontata a Vanity Fair, parlando di femminilità, bellezza, maternità e maturità.

Dovremmo curare l'anima per essere belle. Ci sono persone in forma fisicamente che dentro hanno una grande confusione [...] Bisogna capire che cosa si vuole, dove migliorare, che cosa condividere, come porsi verso gli altri. Il gran lavoro è quello lì e io l'ho fatto.

Monica Bellucci getta poi un occhio al passato, alla sua infanzia.

Ero molto timida, forse è per quello che ho fatto l'attrice, è stato terapeutico. Al liceo classico avevo amiche che vedo ancora oggi. Bello. Dico sempre alle mie figlie che amore amicizia sono i valori più importanti [...] Non possiamo chiuderci in noi stessi e non vivere niente.

Poi, parlando delle sue figlie di 13 e 8 anni, l'attrice lancia un messaggio a tutte le donne.

Sono molto femminili [...] Lascio loro la libertà di essere creative, anche con il corpo. Ma la prima regola è piacersi, perchè ho notato che molte donne non riconoscono il loro potenziale.

Tutta una questione di maturità e maturazione, secondo la bellissima star.

Quando siamo giovani non abbiamo coscienza di noi stesse. È chi hai intorno che ti fa prendere consapevolezza di te [...] L'amore ricevuto fa sì che ti ami. Più sei amata, più ti ami.

Monica Bellucci sembra sfidare il tempo, senza alcun timore per l'età.

L'importante è comunicare l'idea di bellezza che avanza. Qualcuno disse che a 20 anni hai il viso che la natura ti dà, a 40 quello che la vita ti plasma e...

Continua a leggere su HuffPost