Monica Pelliccione vince Premio Firenze – Rive Gauche

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 ott. (askanews) - Con il libro "Personaggi aquilani" (Arkhè edizioni) la giornalista e scrittrice, Monica Pelliccione, ha vinto la sesta edizione del "Premio Firenze in letteratura - Rive Gauche", medaglia della giuria al miglior testo di saggistica. Il concorso letterario Rive Gauche-Festival gode del patrocinio di Nardini BookStore, dell'associazione Liber Pop e del Centro Parterre. Presidente della giuria Maria Rosaria Perilli, scrittrice e critico letterario, presidente del Premio Marino Demata.

Le opere, pervenute da tutta Italia, sono state valutate da Claudio Baldocci, polistrumentista, cantautore e poeta, Arrighetta Casini, docente di lettere italiane e critico letterario, Giorgio Diaz, scrittore e poeta, Elisabetta Bavasso, critico letterario ed esperta di linguistica, Giovanni Rodella, critico d'arte e Alessio Sorelli, antropologo, esperto di storia e letteratura dell'800 e del '900.

"Personaggi aquilani", edito a fine 2020, è un viaggio tra storia e memoria nell'Aquila dalle 99 piazze, fontane e chiese, dove sono passati esponenti di nobili casate, Santi e papi, viaggiatori raminghi, predicatori scalzi e uomini d'armi, re, regine, poeti e scultori. Tra i venti volti che animano il libro Gaio Sallustio Crispo, Federico II di Svevia, Buccio da Ranallo, Celestino V, Anton Ludovico Antinori, Braccio da Montone, Sant'Agnese, Margherita d'Austria fino a icone dell'epoca moderna come la manager Marisa Bellisario, l'archistar Renzo Piano e Beverly Pepper. Con "Personaggi aquilani" Pelliccione ha già vinto il Premio internazionale Città del Galateo, medaglia del Presidente della Repubblica, il concorso Caffè delle arti, il Premio internazionale Kalos 2021 e il premio Ut pictura poesis. (nella foto: Monica Pelliccione)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli