Mons. Paglia: con Papa parlato di no a accanimento terapeutico

Ska

Roma, 28 ott. (askanews) - Nel corso dell'incontro con Papa Francesco, che ha fatto seguito alla firma in Vaticano di un documento congiunto di rappresentanti di cristianesimo, ebraismo e islam sul fine vita, "non abbiamo detto nulla di particolare se non confermare quanto ci eravamo detti più volte, compreso il discorso che egli ha fatto alla Pontificia accademia per la vita, nel quale sottolineava l'opposizione all'eutanasia e al suicidio assistito e sottolineava anche il rifiuto dell'accanimento terapeutico": lo ha detto mons. Vincenzo Paglia in un incontro con i giornalisti alla Stampa estera.

"Non possiamo sempre opporci al cammino della morte, non vogliamo procurarla, ma impedirla è impossibile: un conto è lasciar morire un conto è uccidere", ha detto il presidente della Pontificia accademia per la vita.