Montagna: donna precipita e muore sul Monte Bianco, guida gravemente ferita

webinfo@adnkronos.com

Ancora un incidente mortale sul Monte Bianco. Una donna di 47 anni di Montalcino (Siena), Giuditta Parisi, è precipitata per circa 150 metri dall’Aiguille Marbrée, sul versante francese della montagna. All'arrivo dei soccorsi per lei non c'è stato nulla da fare. Insieme alla donna in cordata c'era il suo compagno Gianfranco Sappa di 60 anni, guida valdostana della Società di Courmayeur, che è rimasto gravemente ferito. E' stato portato in ospedale a Ginevra (Svizzera). L'incidente è accaduto poco prima delle 14 di oggi. Sul posto è intervenuto il Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne di Chamonix. La notizia è riportata da AostaSera.it , il quotidiano online della Valle d'Aosta.  

Secondo i primi riscontri della gendarmeria - si legge sul quotidiano -, a provocare l’incidente è stato un “ancoraggio che si è rotto, una corda che si è staccata”, ma “la causa non è ancora chiara”. Sono comunque esclusi crolli di rocce, sia legati al riscaldamento climatico, sia per effetto del passaggio di altri alpinisti (la via è molto frequentata).