Montagna in Friuli Venezia Giulia con bambini: le destinazioni

Montagna in Friuli Venezia Giulia con bambini

Scopri la montagna in Friuli Venezia Giulia con i bambini, splendide escursioni con la neve e scenari meravigliosi. I boschi d’inverno hanno un fascino irresistibile per i bambini, quindi sorprendili con una divertente gita in montagna, passeggiando per i sentieri più belli della regione.

Montagna in Friuli Venezia Giulia con bambini

La montagna è una fiaba a cielo aperto e passeggiare lungo i sentiero è come scorrere le pagine di un racconto illustrato, dove a ogni passo restiamo incantati dai paesaggi, dai suoni e dai profumi della natura.

L’inverno è il momento ideale per godersi l’aria fresca della montagna, con i paesaggi innevati, con la neve che copre con il suo manto ogni cosa. Le mete perfette sono i rifugi, baite di montagna dove potersi riposare e rilassare dopo la passeggiata e dove assaporare un pasto caldo.

montagne

Parco Naturale delle Dolomiti Friulane

Il Parco Naturale si trova sulle catene montuose racchiuse tra i corsi dei fiumi Tagliamento e Piave che sovrastano la pianura friulana occidentale.

Comprende oltre 36 mila ettari fra i più belli dell’intera regione. Le vette dolomitiche fanno parte del patrimonio dell’UNESCO.

Gli scenari naturalistici rendono questa zona un vero paradiso per l’escursionismo, il trekking e l’alpinismo.

L’assenza di strade asfaltate e di centri abitati garantisce al Parco un’esperienza indimenticabile a contatto con la natura.

È facile incontrare,infatti,gruppi di caprioli, camosci e cervi, e vedere galli forcelli e galli cedroni o osservare giovani marmotte rincorrersi.

All’interno del Parco Dolomiti Friulane sono presenti, inoltre, tre percorsi, di diversa difficoltà, accessibili anche alle persone con disabilità:

  • Val Settimana-Rifugio Pussa
  • Casera Prà di Toro-Rifugio Padova
  • Davaras-Rifugio Giaf

Riserva Naturale della Val Alba

Il territorio fa parte della Riserva ed è esteso su 3 mila ettari. Racchiude un ambiente alpino incontaminato, collocato nel settore orientale delle Alpi Carniche meridionali, a contatto con Alpi e Prealpi Giulie.

L’ingresso alla Valle può avvenire dalle frazioni di Dordolla, Pradis e Ovedasso.

Attraverso i numerosi sentieri, adatti a tutti, si possono trovare tracce dell’attività umana e relitti di opere militari realizzate negli anni a ridosso del primo conflitto mondiale.

Inoltre, si possono incontrare anche architetture rurali e resti dei vecchi “forni di calce”.

La solcata dal rio Alba e dal rio Simon presenta creste rocciose, salti d’acqua, torrenti cristallini e boschi selvaggi. Questo è il perfetto habitato per gli ungulati, ma è anche un luogo in cui si snodano corridoi di spostamento dei grandi carnivori dalla Slovenia.

A bassa quota si trovano formazioni di ornello e carpino nero, ma pure di pino nero, che colonizza gli ambienti rocciosi particolarmente scoscesi, mentre negli ambienti umidi di forra si registra la presenza del tasso.

Sicuramente è una delle mete migliori per una gita in montagna in Friuli Venezia Giulia con bambini.