Montagna: giovani imprenditori protagonisti a Fa' la cosa giusta

webinfo@adnkronos.com

C'è chi produce materiali green alternativi alla plastica, chi si dedica all'abbigliamento sostenibile, chi costruisce con il legno. Sono le 14 giovani imprese di montagna che dal 6 all’8 marzo 2020 saranno protagonisti a “Fa’ la cosa giusta!”, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili negli spazi di Fieramilanocity. Giovani imprenditori che hanno partecipato agli incubatori ReStartApp e ReStartAlp, promossi da Fondazione Edoardo Garrone, in collaborazione con Fondazione Cariplo nell’ambito del programma AttivAree.  

Per tre giorni, il Mercatino Pop App (area “Mangia come parli”), sarà vetrina delle 14 aziende delle nostre montagne, all’insegna di tradizione, innovazione, qualità e sostenibilità ambientale.  

In un unico spazio espositivo i visitatori potranno scoprire l’agriturismo Casa Vallona nel cuore dell’Appennino bolognese; il servizio di interramento delle ceneri nei boschi di Boschi Vivi; l’utilizzo della tecnologia per produrre un sostituto biologico alle materie plastiche di Officina Biomat; l’abbigliamento sostenibile di EthiQ; le eccellenze enogastronomiche del territorio di Butéga Valtellina. 

E ancora, la trota affumicata della Val d’Aosta di Altura; la progettazione edilizia e la filiera del legno a km0 Eco Hub design; le esperienze ludiche a contatto con la natura della serra biellese proposte da Future Is Nature Playground; la rete di imprese agricole della Val Trompia Rebecco Farm. 

Spazio anche a cinque giovani aziende delle regioni colpite dal sisma del 2016, che sono state affiancate dal progetto ReStartApp per il Centro Italia, realizzato da Fondazione Edoardo Garrone, in collaborazione con Legambiente. Da Norcia vengono l’Azienda Agricola Brandimarte, con prodotti caseari, legumi e lenticchie; Etiche Terre con il suo zafferano pregiato e il Pastificio Leopardi con la sua pasta artigianale da filiera corta e certificata.  

L’Azienda Agricola Dolci Giuseppina porta invece farro Dop di Monteleone e legumi tipici della zona, mentre Zafferano e dintorni propone prodotti ortofrutticoli, confetture, erbe officinali ma soprattutto l’ospitalità della Valnerina. La loro presenza testimonia così la rinnovata fiducia nel futuro e la forza di un gruppo di imprenditori che, nonostante le difficoltà, cresce guardando all’innovazione, alla rete e alla ricerca. 

Venerdì 6 marzo verranno premiati i tre migliori progetti imprenditoriali presentati nell’ambito del Campus ReStartApp per i cammini italiani.