Montanelli, La Russa: "Onoriamo figlio patria, solo talebani abbattono statue"

webinfo@adnkronos.com

"Siamo venuti qui con un enorme tricolore per rendere onore a questo figlio illustre della nostra patria, come abbiamo fatto anche in Liguria con la statua di Cristoforo Colombo". Lo ha detto il senatore di Fratelli d’Italia e vicepresidente del Senato Ignazio La Russa, durante un flash mob di FdI di fronte alla statua di Indro Montanelli recentemente imbrattata da alcuni collettivi negli omonimi giardini pubblici di Milano.  

"Guai a guardare con gli occhi di oggi a fatti accaduti decenni o secoli fa - ha proseguito La Russa -. Soltanto i talebani hanno pensato di abbattere le statue per mostrare una volontà di cambiamento. Chi mette in atto il vilipendio delle statue è equiparabile ai talebani".  

"Non accettiamo che si possa strumentalmente legare a figure che hanno dato lustro all’Italia alcuna rappresentazione di razzismo - ha proseguito La Russa -. Fratelli d’Italia, che non è seconda a nessuno nella lotta al razzismo, sostiene che queste strumentalizzazioni debbano essere combattute". Il vicepresidente del Senato ha poi detto che, dopo l’imbrattamento della statua, "i primi ad arrivare sul posto per pulire sono stati i ragazzi di FdI. Il Comune è arrivato dopo, avrebbe dovuto sbrigarsi".