Montanera, morta Erica Renaudo, rimasta coinvolta in un terribile incidente stradale

·2 minuto per la lettura
montanera, morta erica renaudo dopo il grave incidente stradale di inizio luglio
montanera, morta erica renaudo dopo il grave incidente stradale di inizio luglio

Non ce l’ha fatta Erica Renaudo, la ragazza di soli 20 anni, che nella notte tra sabato 3 e domenica 4 luglio, è rimasta conivolta in un grave incidente con l’auto, nel quale ha perso la vita anche la sua amica Nicole.

Incidente a Montanera, Erica Renaudo morta

Erica Renaudo ha perso la sua lotta per la vita: nella giornata del 12 luglio si è arresa nell’ospedale di Santa Croce a Cuneo. La tragedia, avvenuta nella notte tra il 3 e il 4 luglio scorso a Montanera, ha visto prima la dipartita dell’amica Nicole Allasia, e nella giornata di ieri quella di Erica. Entrambe originarie di Sant’Albano Stura, sono rimaste coinvolte in un drammatico incidente, nel quale la loro Peugeot 208, guidata da Erica, non lontano dal bivio per la frazione di Ceriolo (dove abitava Nicole), si è scontrata con un’Audi A3, guidata da una 23enne di Peveragno, ricoverata nell’ospedale di Mondovì ma non in pericolo di vita. Situazione diversa invece, per le giovani amiche, Erica e Nicole, che rientravano a casa dopo una serata trascorsa in allegria con gli amici. Per Nicole, non c’è stato nulla da fare: la giovane infatti è deceduta sul colpo, al momento dell’incidente si trovava seduta al lato passeggero. Erica invece, ferita gravemente, è stata subito ricoverata all’ospedale Santa Croce, dove, dopo una settimana di agonia, è spirata.

Incidente a Montanera, Erica Renaudo morta: chi era

Erica, lascia la mamma Elena (infermiera), il padre Mario (imprenditore agricolo), le sorelle minori Greta ed Elisa. Studentessa universitaria, era molto conosciuta in paese, in quanto nel periodo estivo prestava attività di volontariato come animatrice dell’Estate Ragazzi. I familiari della giovane hanno dato il loro assenso per l’espianto degli organi.

Incidente a Montanera, Erica Renaudo morta: il sindaco

A commentare la notizia di questo terribile incidente, che ha visto la dipartita di due giovani vite, le parole del sindaco di Sant’Albano Stura, che ancora non si capacita di quanto avvenuto: –“È una tragedia infinita, difficile da capire, impossibile da accettare per ogni persona. Le giovane vite di Erica e Nicole, volate in cielo troppo presto, rimarranno per sempre nei pensieri e nei ricordi di tutti noi”. Con questa tragedia, salgono a 23 le vittime da inizio anno in incidenti sulle strade della Granda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli