Foglietta è Nilde Iotti, primo ciak alla Camera

webinfo@adnkronos.com

di Francesco Saita  

Nilde Iotti 'torna' alla Camera. Il primo sabato di agosto, il cinema si prende Montecitorio che diventa un set. Specchi, luci, abiti di scena, si vedono qua è là, in Transatlantico, dove di solito deputati si fermano a chiacchierare, tra una seduta e l'altra. E' l'attrice Anna Foglietta che indossa i panni della Iotti, prima presidente donna della Camera, dal 1979 al 1992, già eletta alla Costituente e compagna del leader del Pci, Palmiro Togliatti.  

Sono le prime riprese della docufiction,'Storia di Nilde' prodotta da Anele in collaborazione con Rai Fiction, per la regia di Emanuele Imbucci, che 'occupano' per un giorno, quella che è stata per 13 anni la 'casa' della leader comunista, la cui foto ufficiale è in bella vista tra quelle affisse dietro l'emiciclo, insieme alle altre terze cariche dello Stato, dal '48 ad oggi. 

A Montecitorio nel sabato agostano, tanta gente, attori e attrici, è seduta sui divanetti, mentre nella zona fumatori le comparse, a decine - alcuni vestiti da commessi, altri in giacca, come si conviene agli onorevoli - si riposano, qualcuno sonnecchiando.  

Intanto in una sala stampa poco frequentata, visto la fine dei lavori dell'Aula, arriva una collega: "Mi hanno fermato - racconta stupita la cronista - . Uno degli addetti ai lavori, gente della troupe, mi ha detto se anche io dovevo girare". Anna Foglietta-Nilde Iotti, per ora resta in Aula, nell'emiciclo, in attesa del ciack. Poi la vedremo sugli schermi televisivi, su Rai 1, probabilmente il prossimo dicembre.