Monti: Preoccupano populismi in molti Stati, faremo un vertice a Roma

Cernobbio (Como), 8 set. (LaPresse) - "E' paradossale e triste che in una fase in cui si pensava si potesse perfezionare la costituzione europea si stia determinando un fenomeno opposto". E' quanto ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, in conferenza stampa con il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy parlando di "pericolosi populismi che mirano alla disgregazione dell'Unione europea". Il premier italiano ha ribadito, quindi, che "sono riemersi vecchi stereotipi e vecchie tensioni" e che sta prendendo piede "una grande, crescente, pericolosa sensibilità nelle opinioni pubbliche dei vari Paesi con tendenze all'antagonismo". Per questo Monti ha proposto un incontro specifico a Roma. "Sono lieto di comunicare - ha detto il presidente del Consiglio - che Van Rompuy ha accolto questo tema, che è importante per il bene dell'Europa a lungo termine. Ha accettato, quindi, di convocare una riunione ad hoc dei capi di Governo e gli ho proposto che questa riunione abbia luogo a Roma, in Campidoglio. Spero che questa idea, di cui ho parlato anche a Napolitano, possa trovare realizzazione".

Ricerca

Le notizie del giorno