Monti: voce Segre ravviva memoria sopita o negata italiani

Asa

Milano, 25 nov. (askanews) - "La sua voce, sempre misurata, innalza la dignità di ogni dibattito, ravviva la memoria sopita o negata, risveglia la coscienza nel profondo. Se Liliana Segre vive, lo dobbiamo a un dono del destino. Se ha una così grande presa nell'animo degli italiani, lo dobbiamo in gran parte al presidente Mattarella, per l'intuizione felicissima che l'ha indotto a nominarla senatrice a vita". Lo ha detto tra gli applausi Mario Monti, senatore a vita come Liliana Segre e ex premier, durante l'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università Bocconi, alla presenza del Capo dello Stato.