Montino (Sindaco Fiumicino): Alitalia va risanata e rilanciata

Bet

Roma, 17 ott. (askanews) - "Apprendo dalle agenzie di stampa che il governo ha concesso altri 350 milioni di prestito ad Alitalia. E che altro poteva fare, data la situazione? Ora, però, è davvero ora di dire basta. Basta con quelli che dicono una cosa e poi si scopre che la situazione è del tutto diversa. Com'è stato con la cassa, che solo una settimana fa si diceva essere in buone condizioni e ora deve ricorrere ad un nuovo prestito". Così su Facebook il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino. "La responsabilità di quanto sta succedendo, di questo altalenare tra stallo e continua emergenza - scrive - è di coloro che dovrebbero vigilare e chiedere conto ai commissari del lavoro che stanno o che dovrebbero fare". Di qui le domande del Sindaco. "Quali mosse sono state fatte per risanare l'azienda e uscire dall'impasse? Quali misure hanno intrapreso i commissari per tagliare gli sprechi veri e riportare la compagnia sugli standard delle concorrenti? Perché non si è colta l'occasione della gestione straordinaria per mettere mano a contratti vecchi ed estremamente onerosi per Alitalia?". "È il caso che il governo si ponga il problema di nominare manager competenti nel settore aeronautico, che ne sappiano di aviazione civile e di aeroplani, invece di persone esperte di liquidazioni aziendali. Alitalia va risanata e rilanciata, non liquidata" sottolinea. "Si parta da questo e non si dica che è superfluo. I soggetti interessati ad entrare in un piano di rilancio serio per l'azienda si possono trovare facilmente, dopo" conclude.