Monza: nasconde droga nel forno, pizzaiolo arrestato

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 5 nov. (Adnkronos) – Ha tentato di nascondere droga all'interno del forno a legna nel quale preparava le pizze per il suo ristorante. Per questo un pizzaiolo di 28 anni, di origine egiziana, è stato arrestato. E' accaduto ieri in Brianza.

Attorno alle 19 di ieri, i carabinieri della stazione di Giussano, al termine di un’attività di osservazione e controllo effettuata davanti una pizzeria nel Comune di Carugo, hanno fermato e controllato un 54enne, trovandolo con una dose di cocaina. Immediatamente dopo, hanno deciso di entrare nel ristorante, notando che il pizzaiolo, alla loro vista, ha gettato alcuni pacchetti di sigarette all'interno del forno a legna. Uno dei militari, quindi, ha preso una pala e ha recuperato i pacchetti scoprendo che all'interno vi erano contenute 60 dosi di cocaina e undici di hashish. La successiva perquisizione personale e domiciliare ha permesso inoltre ai militari di rinvenire anche circa tremila euro ritenuti provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione e altre sei dosi di cocaina, oltre a quattro telefoni cellulari.

Il 28enne è stato quindi arrestato e trasferito al carcere di Como. Il giovane non è nuovo a fatti simili: lo scorso anno era stato arrestato in una pizzeria di Giussano, poiché trovato con della cocaina nascosta nei barattoli delle salse e tra la farina.