Monza: pistola in faccia al rider per avere le sue bici, denunciati due adolescenti

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 11 mag. (Adnkronos) – Due adolescenti sono stati denunciati dai carabinieri per aver derubato un rider delle sue due bici a pedalata assistita. Uno di loro ha anche puntato in faccia una pistola alla vittima, un 26enne di origini pakistane. I carabinieri della stazione di Carate Brianza (Monza) li hanno identificati e denunciati ieri sera. I fatti risalgono alla notte tra lunedì e martedì, quando il pakistano ha chiesto aiuto alla polizia raccontando il furto e l'inseguimento. Gli agenti hanno attivato i carabinieri della compagnia di Seregno che hanno preso in carico l’intervento inviando una gazzella della stazione di Carate.

I militari hanno raccolto la testimonianza del giovane pakistano – disperato perché quelle biciclette costituivano il suo strumento di lavoro – e quelle dei presenti che hanno permesso di identificare poco dopo uno degli autori, un 16enne di origini cubane residente in zona. La successiva perquisizione personale e domiciliare ha permesso di trovare e sequestrare la pistola utilizzata per minacciare la vittima – una scacciacani priva del tappo rosso -, un coltello e la bicicletta che era stata rubata.

Nei giorni successivi, le indagini hanno consentito di identificare e denunciare anche il complice, un 15enne brianzolo residente in un quartiere popolare di Seregno che aveva portato via la seconda bicicletta facendo perdere le proprie tracce.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli