Monza, richiedenti asilo appiccano incendio per filmarlo: denunciati

monza incendio

Volevano fare un video con il loro cellulare, così hanno deciso di far scoppiare un rogo. Tre uomini nigeriani, che attendono l’accettazione della loro richiesta di asilo in Italia, hanno appiccato un incendio nel Parco di Monza domenica 25 agosto. I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto la stessa sera, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni. Si sono occupati di fermare le fiamme, divampate nell’area di via Lecco. Ora i tre uomini devono rispondere di procurato allarme.

Il gesto degli uomini

Tre richiedenti asilo, originari della Nigeria e in regola con la documentazione di soggiorno, devono rispondere di procurato allarme. La polizia locale ha esposto una denuncia nei loro confronti. Sono accusati di aver fatto scoppiare un incendio nel Parco di Monza domenica 25 agosto. Dopo diverse segnalazioni da parte di alcuni residenti della zona, che avevano avvistato il fumo da lontano alzarsi dall’area di via Lecco, i vigili del fuoco sono intervenuti poco prima delle 20 per sedare le fiamme, quando erano ancora di lieve entità. Sul posto è arrivata anche una pattuglia della polizia del comando di via Marsala. I pompieri hanno trovato i responsabili dell’incendio e li hanno bloccati. I tre uomini, di cui non è stata resa nota l’identità, hanno giustificato il disastro, considerato di modesta entità, dicendo che la loro intenzione era di “girare un video con il telefonino”. A causa del loro gesto, la loro richiesta di asilo potrebbe non essere mai accolta.