Monza, rogo a ex Snia: bruciano 2mila t. di rifiuti sotto sequestro

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 set. (askanews) - Intorno alle 5.30 di oggi un grosso incendio si è sviluppato nell'area ex Snia a Varedo (Monza): le fiamme stanno bruciando circa duemila tonnellate di rifiuti stoccati in un'area di seimila metri quadrati all'interno di un gigantesco cappanone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri, la polizia locale e i tecnici dell'Arpa.

"L'area era sottoposta a sequestro e proprio oggi sarebbero iniziate le procedure di asportazione dei rifiuti, che erano la frazione residuale dei rifiuti urbani indifferenziati, destinati a incenerimento, che sarebbe venuto già nei prossimi giorni" ha spiegato in una nota Regione Lombardia, sottolineando che l'incendio "è avvenuto con un tempismo particolarmente sorprendente: tutte le attività amministrative riguardanti quest'area erano state adempiute, c'è un problema di vigilanza delle aree sottoposte al sequestro".

"Il ripetersi di questi episodi sta riaccendendo preoccupazione e allarme" ha dichiarato l'assessore all'Ambiente e clima, Raffaele Cattaneo, aggiungendo che "la Regione sta continuando la propria attività di prevenzione ma poi rimane il compito di sorveglianza e vigilanza, da parte degli altri organi competenti, delle situazioni come quelle dell'incendio odierno". "Situazioni - ha concluso Cattaneo - che sono già state oggetto di provvedimenti amministrativi e successivamente di sequestro da parte della Procura, ma poi rimangono non sufficientemente sorvegliate".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli