Monza, si barrica in casa e appicca il fuoco: terrore in condominio

(Adnkronos) - Attimi di paura in un condominio di Macherio, in provincia di Monza, dove un 33enne di origine albanese si è barricato all'interno, gridando di aver dato alle fiamme con la benzina l'appartamento e di voler uccidere tutti. I fatti si sono verificati intorno alle 12 di ieri, quando i residenti hanno allertato la Centrale Operativa della Compagnia di Monza, segnalando un forte odore di fumo provenire da un appartamento.

Immediatamente sul posto, i carabinieri della Stazione di Biassono hanno trovato la porta sbarrata dall'uomo che dopo, essere stato convinto ad aprire, ha opposto resistenza nel tentativo di dileguarsi, aggredendo gli operanti con calci e pugni, fino ad essere bloccato dopo una lunga colluttazione. In seguito i militari, utilizzando gli estintori del palazzo, sono riusciti a spegnere l'incendio prima che si propagasse alle altre abitazioni ed accompagnare all'esterno i condomini (circa venti famiglie). I Vigili del Fuoco hanno poi domato definitivamente le fiamme le quali, ormai, avevano distrutto completamente l'appartamento.

L'uomo è stato arrestato in flagranza con l'accusa di incendio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Sono in corso ulteriori accertamenti sulle cause che lo hanno spinto ad agire mentre l'abitazione è stata sottoposta a sequestro. Concluso l'intervento, due carabinieri sono stati trasportati all'ospedale San Gerardo di Monza a causa dei fumi respirati. L'Autorità Giudiziaria, nel corso del rito per direttissima, ha convalidato l'arresto ed applicato la custodia cautelare in carcere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli