Moon getta acqua sul fuoco: nessuna guerra sulla penisola coreana

Fco

Seoul, 17 ago. (askanews) - Non ci sarà nessuna guerra nella penisola coreana, perchè Seoul può contare su un veto "de facto" su ogni azione militare che gli Stati Uniti potrebbero decidere in reazione alle ambizioni nucleari di Pyongyang. Lo ha affermato il presidente sudcoreano, Moon Jae-In.

Le tensioni non smettono di aumentare da quando la Corea del Nord ha sperimentato, lo scorso mese, due missili balistici intercontinentali (Icbm), la gittata dei quali è in grado di raggiungere il territorio americano. La Corea del Nord ha minacciato la scorsa settimana il lancio di missili in prossimità del territorio americano di Guam, nel Pacifico, anche se Pyongyang sembra aver momentaneamente accantonato questo proposito.

Il regime comunista ha reagito in questo modo alle dichiarazioni del presidente americano Donald Trump, che ha promesso di scatenare "fuoco e furia" sulla Corea del Nord. L'inquilino della Casa Bianca ha inoltre avvertito che l'esercito americano è pronto. Una guerra di parole che fa temere un errore di calcolo dalle conseguenze potenzialmente catastrofiche. Seoul e i suoi milioni di abitanti sono alla portata per le notevoli forze di artiglieria di Pyongyang. Ma Moon ha dichiarato che "impedirà la guerra a ogni costo".

(fonte AFP) (segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità