Morani: basta prese in giro consumatori da compagnie telefoniche

Pol/Bar

Roma, 26 ago. (askanews) - "La bolletta da pagare ogni 28 giorni è un trucchetto delle compagnie telefoniche e anche delle pay tv, che ne hanno seguito l'esempio, per mascherare l'aumento delle tariffe: 13 mensilità invece che 12 per non mettere nero su bianco l'aumento dell'8,7 per cento che questo sistema produce". E' quanto ha dichiarato in una nota la vicecapogruppo del Pd alla Camera, Alessia Morani.

"Ora, i giorni del mese - ha sottolineato l'esponente dem - sono 30, qualcuno ne ha 31 e come si insegna anche ai bambini delle scuole 'di 28 ce n'è uno'. Nonostante il richiamo dell'Agcom e le sanzioni dell'Antitrust (che, va detto, sono proprio minime rispetto agli introiti di questa scorretta modalità di tariffazione) le compagnie continuano arbitrariamente a dividere l'anno in mesi più piccoli con il risultato di produrre una bolletta in più. E se questa cattiva pratica non si riesce a fermare con le sanzioni dell'autority (competente in materia) e con il Tar, abbiamo già incaricato i nostri uffici legislativi di valutare l'inserimento nella prossima legge di bilancio di un provvedimento che obblighi la tariffazione mensile. Basta prendere in giro i consumatori!", ha concluso Morani.