Morani: Calenda ha usato Pd come Taxi, questo indegno di elettori

Pol

Roma, 21 giu. (askanews) - "Se fossi in Calenda io mi preoccuperei dell'indegnit di chi si fatto eleggere dal Pd al Parlamento Europeo mollando il Pd un minuto dopo". Lo ha scritto su Twitter Alessia Morani (Pd), sottosegretaria al Ministero dello Sviluppo economico, rispondendo al leader di 'Azione' che a proposito delle reazioni alle parole di Giorgio Gori ha parlato di un "indegno gioco di specchi".

Ne seguito, su Twitter, uno scambio di messaggi tra gli stessi Morani e Calenda. "Alessia - ha replicato l'ex ministro - esiste un limite alla decenza. Io ho rispettato quanto promesso agli elettori da tutto il Pd: 'mai con i 5S. Se cade il Governo solo il voto'. Le stesse promesse che facevi tu quando inneggiavi al senza di me e facevi il megafono di Renzi. Vai a lavorare va".

A stretto giro la risposta della Morani: "Per rispettare gli elettori del Pd - scrive a Calenda - bisognerebbe stare nel partito che ti ha eletto ma tu sei sempre in salita e discesa dal taxi della politica. P.s vado a lavorare su Embraco visto il casino che abbiamo ereditato". Non solo: per Morani, "L'idea che una donna che ti risponde perch non lavora ti squalifica profondamente. D'altra parte sei quello che ha attaccato la #Carfagna sul suo ex marito. Buona giornata a te e a tutti quelli che lavorano come te".