Morani, Pd: "Congresso in autunno. E ora Conte è un competitor"

Federica Fantozzi
·Giornalista
·1 minuto per la lettura
Getty images (Photo: Getty images)
Getty images (Photo: Getty images)

Congresso in autunno per ridiscutere l’identità e lo spazio politico del Pd. E una vice-segretaria “vicaria” per segnare un cambio di passo”. Alessia Morani, deputata marchigiana del Pd, ex sottosegretaria al Mise con il governo Conte Due, fa parte della corrente Base Riformista che oggi si è riunita chiedendo il congresso “appena possibile”. Perché Conte, adesso, “da federatore diventerà un competitor”.

E quando sarà possibile il congresso?

Penso all’autunno. Dopo un’ampia campagna vaccinale che ci avvicini all’immunità di gregge, le condizioni potrebbero esserci.

Perché non nel 2023, come da statuto?

La dichiarazione di Zingaretti mi ha sorpreso. Significa scegliere di rimanere immobili mentre il mondo cambia intorno a noi. E’ un gravissimo errore che mette a rischio la sopravvivenza del partito. Penso a Giuseppe Conte che sta per diventare leader del M5S. Come si fa a pensare che non impatti su di noi?

Siete stati molto duri: serve un rilancio, i rischi sono declino e subalternità. Volete archiviare la segreteria Zingaretti?

Vogliamo discutere dell’identità e dello spazio politico del Pd. Considero sbagliato caratterizzare l’identità del nostro partito con le alleanze che Goffredo Bettini e il segretario teorizzano e mettono anche in pratica. Credo che presto in Regione Lazio succederà qualcosa in questo senso.

Conte leader pentastellato potrebbe essere il candidato premier della coalizione giallorossa?

Se diventa leader di un partito difficilmente potrà essere un federatore. Si trasformerà in competitor. Soprattutto nell’ottica di un sistema elettorale proporzionale, di cui abbiamo finora discusso.

Dopo quattro direzioni sul tema del vulnus femminile nel governo, il Pd sembra tornato al punto di partenza: la promessa di una vice-segretaria donna. E’ sufficiente?

Sto al r...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.