Moratti: il nuovo Policlinico di Milano è un vanto per la Lombardia

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 lug. (askanews) - "Si tratta di un grande progetto che solo Milano e la Lombardia potevano concepire e realizzare. Ora necessita di una comunicazione ampia per metterlo a conoscenza e a disposizione di tutta la città. La valorizzazione del suo patrimonio immobiliare, l'housing sociale, l'abitabilità e l'innovazione, che sono un po' le cifre della nuova struttura, meritano di essere fatte assolutamente conoscere al maggior numero di persone". E' quanto ha affermato la vicepresidente e assessora al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, che, insieme con l'assessore regionale allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione, Stefano Bolognini, ha visitato oggi l'ospedale Policlinico di Milano per valutare lo stato di avanzamento dei lavori nel grande cantiere dove si sviluppera la nuova struttura. Moratti e Bolognini hanno anche incontrato i vertici della Fondazione Irccs Ca' Granda Ospedale Maggiore, tra cui il presidente del Policlinico, Marco Giachetti, il dg Ezio Belleri, il direttore scientifico Silvano Bosari e il direttore sanitario, Laura Chiappa.

Moratti si è quindi soffermata sugli aspetti della formazione, dell'università e della ricerca "sui quali si gioca la qualità di tutta sanità lombarda: approfondirò con voi l'approccio multidisciplinare, come pure la gestione di una ricerca che possa avere un maggiore impatto, come cinghia di trasmissione tra ricerca definita e i nuovi obiettivi". "Siete un esempio di eccellenza - ha concluso la vicepresidente rivolgendosi ai vertici della struttura - e noi, naturalmente, siamo a vostra disposizione per approfondire gli aspetti della vostra azione e delle tematiche scientifiche". Bolognini ha invece affermato che "il nuovo Policlinico sarà un ospedale aperto e accessibile alla città e non solo ai pazienti e alle loro famiglie: nel cuore di Milano realizzerà dei percorsi di cura dedicati ma anche luoghi pensati per il relax e per vivere la quotidianità", sottolineato che "lavoreremo per garantire il rispetto dei tempi".

Secondo quanto spiegato dalla Regione, le opere previste per il nuovo Policlinico ammontano a 201 milioni di euro, di cui 135 sono ricavati dalla valorizzazione del patrimonio immobiliare (attraverso il Fondo Ca' Granda, appositamente costituito e dedicato al social housing), 30 milioni stanziati da Regione Lombardia e 36 milioni previsti dal ministero della Salute. 'L'opera sarà pronta entro la primavera estate 2024 - ha ricordato il presidente Giachetti - e a ottobre metteremo a punto un info-point per tutti i cittadini con video e immagini che illustreranno il progetto, con un'area da 30-40 posti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli