Moratti: variante Delta potrà essere prevalente in 2-4 settimane

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 6 lug. (askanews) - "La variante prevalente in Regione Lombardia è la variante Alfa (Inglese)", ma "visto il suo grado di contagiosità è prevedibile che la variante Delta possa diventare a breve (2-4 settimane) la variante prevalente". Lo ha sottolienato la vicepresidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti, intervenendo in Consiglio regionale al Pirellone in risposta alla mozione sulle strategie di contenimento della variante Delta del Covid-19. "La variante Gamma (brasiliana) e le altre varianti sono stabili nel tempo. Non vi sono al momento cambiamenti epidemiologici significativi", ha detto.

"Rispetto al grado di protezione della vaccinazione - ha aggiunto - è dato assodato che nei confronti della variante Alfa anche la singola dose vaccinale di qualsiasi vaccino (anche se i vaccini a mRNA conferiscono un grado di protezione maggiore rispetto ai vaccini a vettore virale) sia in grado di conferire protezione nei confronti della malattia grave".

Regione Lombardia, ha sottolineato la vicepresidente, "ha ben presente il fatto che la possibilità di emergenza di nuove varianti virali possa rappresentare una variabile importantissima nel prossimo futuro nell'influenzare, non solo l'andamento epidemiologico dell'infezione, ma anche l'efficacia della campagna vaccinale. Molta attenzione e molte attività proattive devono essere poste in atto per continuare e incrementare le attività di sequenziamento e di tracciamento", ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli