Morgan: 'Basta con spauracchio fascista! Meloni ha interpretato bisogni della gente''

(Adnkronos) - ''Ho chiamato la Meloni per farle i complimenti e le ho consigliato di mettere Sgarbi come ministro della Cultura, sarebbe una delle poche volte che si sceglie una persona che ha una competenza specifica in questo ambito''. E' quanto racconta Marco Castoldi in arte Morgan all'Adnkronos, sui risultati delle elezioni politiche 2022 che hanno visto una vittoria netta di Fdi, il partito guidato da Giorgia Meloni. ''La Meloni - dice il cantautore - ha una grandissima esperienza politica, è stata sempre vicina alla gente. E' una donna che ha il senso della società ed è interessata ai bisogni delle persone. Non ha bisogno di andare a comprarsi gli slogan come fanno i politici che vivono fuori dal mondo''. E a chi dice che con la vittoria della Meloni c'è il rischio di una ''deriva estremista'' Morgan sottolinea: ''Ma quale deriva estremista? L'alternanza politica è un segno di democrazia. La Meloni è l'unica che è stata in grado di fare opposizione in questi anni''. ''Basta con questo spauracchio della deriva fascista è una puttanata pazzesca! Parlano di fascismo perché evidentemente non hanno altri argomenti - continua - i mie colleghi, i cantanti che continuano gridare 'fascismo, fascismo' sono soltanto degli individualisti che pensano solo al loro conto in banca, non gliene frega niente della società. Il fascismo non esiste più così come non c'è più il Partito Comunista. Come disse Giorgio Gaber: 'Fascismo e comunismo sono vecchi soprannomi per anziani'''.