Morgan chiede di cambiare il nome sulla tomba di Battiato: "Non è rispettoso". È polemica

·2 minuto per la lettura
morgan (Photo: Getty/Facebook)
morgan (Photo: Getty/Facebook)

“Chiedo, per il rispetto che gli è dovuto, la modifica alla lapide di Battiato, dove, invece che portare inciso il nome che tutti associano alla sua riconosciuta popolare grandezza, si legge ‘Battiato Francesco’”. La richiesta è apparsa sull’account Facebook di Morgan, accompagnata da una foto della lapide del grande cantautore scomparso il 18 maggio 2021.

“D’accordo che evidentemente all’anagrafe così sia stato registrato 75 anni fa” scrive il cantante, per spiegare la ragione della sua richiesta, “come la burocrazia impone, nell’ineleganza di anteporre il cognome di famiglia al nome proprio, e vabbè, cosa che se resta in quei registri squallidi e polverosi non rappresenta nulla di importante, ma se è vero che tutti gli esseri umani nascono tabulae rasae è anche vero che poi nella vita se la giocano e alcuni si differenziano per meriti dagli altri. Quando questi uomini e donne conquistano l’amore del mondo per la bellezza di ciò che fanno vengono riconosciuti e ciò avviene anzitutto attraverso il loro nome”.

Morgan fa alcuni esempi per spiegare la sua tesi: “Conoscete Leonardo Da Vinci? Sì. Perché ha dipinto la Gioconda. Il mondo si ricorderà per sempre e custodirà questa opera firmata da un toscano del quattrocento chiamato Leonardo. Conoscete Robert Jones? Onestamente no. Ma come? È uno dei più grandi comunicatori del 900 e anche dei cantanti e anche dei performer. Ma davvero? Strano, non lo conosco.
- ma come fai a non conoscere il più grande cantautore inglese, come fai a non conoscere la più originale rock’n’roll star di tutti i tempi?
-ti giuro che a me Robert Jones non dice niente come nome.
-vorrei ben dire, perché si chiama David Bowie in realtà. All’anagrafe David Robert Jones, ma per la storia dell’arte David Bowie”. E infine Battiato: “Franco Battiato è stato e sempre sarà uno dei più grandi artisti che l’Italia ha cantato e sempre verrà ricordato con questo nome. Perché allora sulla lapide che ne dovrebbe portare iscritta la memoria è stato inciso nel marmo Battiato Francesco?”.

In molti hanno trovato indelicato il post di Morgan: “Cosa te ne frega di quello che la famiglia e probabilmente lo stesso artista hanno deciso di mettere sulla lapide del defunto, peraltro privata, prima che arrivassi tu a profanarla con un telefonino?”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli