Moro, Grasso: oggi ricordiamoci del suo invito a essere comunità

Pol/Gal

Roma, 16 mar. (askanews) - "42 anni fa il sequestro Moro e l'uccisione di Oreste Leonardi, Francesco Zizzi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera, gli uomini della sua scorta. 55 giorni con il fiato sospeso che si conclusero con l'atroce epilogo del ritrovamento del corpo dello statista in Via Caetani: l'apice dell'incubo degli anni di piombo, una stagione drammatica per il nostro Paese. Oggi affrontiamo un'altra dura prova come nazione, un'emergenza che si manifesta nei numeri della protezione civile, nei racconti dei medici e degli infermieri, nelle scelte difficili del Governo. Ora più che mai ricordiamoci di Aldo Moro, del suo esempio di uomo di Stato, delle parole con cui ci ha sempre invitato ad essere uniti, a farci comunità. C'è bisogno dell'impegno di tutti noi, nessuno escluso". Così il senatore Pietro Grasso (Leu) in occasione dell'anniversario del rapimento di Aldo Moro e dell'assassinio degli agenti di scorta.