Morra: molto importante tessera onoraria dell’Odg a Julian Assange

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 12 lug. (askanews) - "L'Ordine dei giornalisti italiani (Odg) ha deliberato, all'unanimità, di riconoscere la tessera onoraria a Julian Assange. Si tratta, naturalmente, di un gesto simbolico ma di estrema importanza, soprattutto in un momento in cui tanti, che prima sostenevano convintamente la battaglia di Assange e di WikiLeaks, hanno problemi evidenti di memoria, lamentando amnesie ripetute e gravi proprio in concomitanza con la guerra in Ucraina in cui il peso politico della Nato si sta evidenziando sempre più preoccupante. Sappiamo che uno dei punti forti delle accuse rivolte al fondatore di WikiLeaks è sempre stato quello di non essere un giornalista. Ed allora questo recente riconoscimento produce un effetto ancora più benefico dal punto di vista politico, perché sottrae ai detrattori del "giornalista" australiano un argomento capzioso, ma frequentemente utilizzato, indebolendo ulteriormente il fronte degli occultatori della verità. Si è colta così la verità ultima dell'orribile storia giudiziaria: se perdesse Assange, perderebbe il diritto di cronaca, e la sconfitta sarebbe per tutto il mondo libero. Tutte e tutti coloro che operano nel mondo dei media rischierebbero di essere messi al bando, laddove osassero indagare sui poteri e i loro segreti. Ed è proprio ciò che, tutti, insieme, dobbiamo e possiamo impedire". Lo ha dichiarato il presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, Nicola Morra.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli