Morra, Rai si scusa per esclusione da Titolo V

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"La Rai si scusa con il presidente della commissione parlamentare Antimafia, senatore Nicola Morra, per le modalità con cui è stata rinviata la sua partecipazione alla trasmissione 'Titolo V'". E' la lettera che i vertici della Rai hanno indirizzato al presidente della commissione antimafia, Nicola Morra. La lettera è stata letta da Lucia Annunziata, che oggi a Mezz'ora in più ha intervistato l'esponente M5S.

''L'ho invitata qui e questo invito lo abbiamo comunicato ai vertici della Rai. Ma prima di intervistarla le leggo una letterina per lei da parte del vertice aziendale. Vuole sentirla? Sono cinque righe... E dice: 'La Rai si scusa con il presidente della commissione parlamentare Antimafia, senatore Nicola Morra, per le modalità con cui è stata rinviata la sua partecipazione alla trasmissione 'Titolo V'''. Nella lettera si ribadisce che ''si è trattato di errori dovuti alla concitazione di quelle ore".

Da ambienti vicini alla presidenza Rai trapela che la posizione condivisa dai vertici dell’azienda resta quella espressa in un comunicato della settimana scorsa e che non erano previste né sono state concordate altre prese di posizione. Di conseguenza, la lettera di scuse citata da Annunziata nel corso della puntata odierna di “Mezz’ora in più”, sottolineano le stesse fonti, rappresenta un’iniziativa ulteriore attribuibile alla direzione aziendale.