Morta Azzurra Lorenzini: sconfitta dal cancro la 32enne conduttrice tv

azzurra-lorenzini

Lutto nel mondo dello spettacolo; è morta la conduttrice televisiva e cantante Azzurra Lorenzini, vittima di un tumore che l’ha portata via all’età di soli 32 anni. La Lorenzini era stata colpita da un melanoma lo scorso anno ed è spirata nella giornata di martedì 17 dicembre all’ospedale di Empoli. Nel corso della malattia, la donna aveva condiviso il suo percorso sui social network, raccontando di come la malattia avesse cambiato la sua percezione della vita.

GUARDA ANCHE: Sabrina Paravicini, 1 anno con il cancro: il racconto commovente

Morta Azzurra Lorenzini

Nativa di Pisa, Azzurra Lorenzini era nota in Toscana per aver organizzato spettacoli televisivi e musicali assieme al marito Daniele Pellissero. È stato proprio il coniuge a lasciare un toccante messaggio sui social a seguito della morte della moglie: “Sorridimi ancora perché il sorriso resti sempre sul mio viso. Dal letto 23, amore mio, ora inizio un’altra vita io”.

La Lorenzini era inoltre attiva anche in ambito artistico e a inizio novembre aveva fatto uscire il brano Letto 23, scritto per lei da Gianni Errera, in cui raccontava la sua esperienza con il cancro. Letto 23 era anche il nome della rubrica che teneva sul suo profilo Facebook in cui aggiornava quasi quotidianamente i suoi conoscenti sulle sue condizioni di salute.

GUARDA ANCHE: Addio ad Anna Karina, l'attrice della Nouvelle Vague

L’ultimo messaggio sui social

Risale allo scorso 13 dicembre l’ultimo messaggio di Azzurra sui social network, pochi giorni prima di morire a causa delle metastasi che si erano sviluppate a partire dal melanoma. Nel post, la donna racconta con la sua consueta positività: “Erano trenta giorni che non dormivo col cortisone, aspetto di fare la radio e intanto mangio”. Quattro giorni dopo, il suo cuore avrebbe smesso di battere a seguito di un improvviso peggioramento delle sue condizioni, come ha raccontato anche il marito Daniele: “Avevamo sperato che le cure potessero riuscire a salvarla. Purtroppo l’ultima Tac è stata devastante. Le metastasi erano esplose e nel giro di un mese se ne è andata”.